Come testare la termocoppia?

Levigatrici, elettroincisori ecc...

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi BladeS il 28 Mar 2019 10:08

Se devi controllare la temperatura usa i coni pirometrici come dice nerd, costano poco e sono molto funzionali, ti consiglio di prenderne di 3 temperature diverse così provi quella centrale e poi riesci eventualmente
quanto sopra o quanto sotto sei...

In ogni caso, se hai la termocoppia k di quelle con la cartuccia inox è molto probabile che sia collassata, per esperienza personale durano poche ore, meglio quelle in ceramica.

però il problema di deterioramento dell'iconel che hai avuto io l'ho visto una volta solo e stavo temprando M390 a 1100°( limite del condursal, quindi ho messo anche la caramella ), se hai raggiunto temperature prossime ai 1100° con un MA5M il problema non è tanto la decarburazione superficiale quanto più il fatto che avrai un grano enorme e una lama fragile perchè si sarà formata un mezzo bilico di austenite...

prima di finire il coltello e rischiare di passare delle ore su un qualcosa di così dubbio mi sentirei di consigliarti di fare un campione con le stesse impostazioni e poi romperlo per valutare il risultato della tempra...ù

:hello:
Stefano
Avatar utente
BladeS
Attività
Attività
 
Messaggi: 731
Iscritto: 02 Dic 2013 11:44
Località: Borso del Grappa (TV)

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 28 Mar 2019 13:57

Vi ringrazio per i consigli. La sonda ceramica la sto prendendo, comunque quella inox che ho ha lavorato poche volte, uso prevalentemente carboniosi.
Ora ordino i coni e vediamo cosa succede.
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 28 Mar 2019 14:41

BladeS ha scritto:In ogni caso, se hai la termocoppia k di quelle con la cartuccia inox è molto probabile che sia collassata, per esperienza personale durano poche ore, meglio quelle in ceramica.

Stefano

Intendi questa Stefano?
https://www.amazon.it/HAIA7-K4K-tempera ... ermocoppia
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi BladeS il 28 Mar 2019 15:51

yeezzzz!!! :ok:
Avatar utente
BladeS
Attività
Attività
 
Messaggi: 731
Iscritto: 02 Dic 2013 11:44
Località: Borso del Grappa (TV)

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi ziociccio il 28 Mar 2019 16:15

la termocoppia arriva direttamente a piedi dalla cina :hahaha1: :hahaha1:
:hello:
Claudio

Coraggio, il meglio è passato
Ennio Flaiano
Avatar utente
ziociccio
Attività
Attività
 
Messaggi: 2029
Iscritto: 31 Ago 2013 12:03
Località: Provincia di Avellino

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 29 Mar 2019 08:53

ziociccio ha scritto:la termocoppia arriva direttamente a piedi dalla cina :hahaha1: :hahaha1:

Infatti mi pare strano che diano solo un mese (massimo) per la consegna.....
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 29 Mar 2019 09:16

Ieri sera ho fatto un po' di prove.
Acceso il forno e settato a 300 gradi. Attorno ai 200 gradi ho inserito del piombo che non si è fuso fino a che non ho alzato la temperatura a 330.
Zinco ne avevo ma non l'ho trovato (la mia "discarica" comincia ad essere impraticabile) quindi sono passato direttamente all'alluminio. A 640 gradi si è rammollato ma non fuso. Poi, alzata la temperatura a 660 , sciolto.
Dopo ho inserito un rettangolo di mattone j23, alto una quindicina di mm, con un piccolo scavo rettangolare e ci ho adagiato del rame. Ho settato la temperatura a 1050 gradi. Il rame, a tale temperatura, cominciava a "sudare". La cosa strana è che pareva sciogliersi la base di mattone j23 che aveva sotto. Ho sostituito quindi la basetta di mattone, evidentemente "corrosa", con un crogiolo da fusione in ceramica, di quelli a mezza sfera bianchi che uso per l'argento. Ho alzato la temperatura a 1060 e poi a 1070. E' successa una cosa strana. Il rame ha cominciato ad ammorbidirsi e poi a sciogliersi. La T di fusione è 1088 gradi per il rame puro, quello in commercio ha un minimo di altri componenti che potrebbero aver fatto variare la T di fusione. Ebbene, si è fuso il campione e il rame sembra aver trasudato attraverso la tazzina, sciogliendo anche la base del forno che è fatta di mattone j23 rivestito da malta resistente fino a 1500°C. Tolto e raffreddato il crogiolo, non ho notato nessun buco nel crogiolo e il rame fuso si era attaccato al fondo in un piccolo cratere. H dovuto spaccarle il crogiolo per recuperare il rame. Ho tenuto tanto tempo acceso il forno e si sarà surriscaldato un po'. Poco male per la termocoppia che devo cambiare. Spero solo di non aver danneggiato le resistenze.
Comunque, anche se non preciso, credo che come misurazione siamo in range accettabili. La T massima che ho raggiunto, secondo il PID, è stata di 1090 gradi e credo che sia abbastanza giusto. Appena arrivano i coni vediamo.
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 01 Apr 2019 09:36

Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi BladeS il 02 Apr 2019 10:34

La termocoppia migliore per le nostre applicazioni è senz adubbio la prima che hai postato.

Tutto quello che ti è successo con le prove che hai fatto non me lo so spiegare fino in fondo, in ogni caso pare tu non abbia una sovratemperatura a questo punto, i j23 tengono fino a 1200°C poi il deterioramento è evidente perchè collassano come se fossero sciolti, a 1090°C non hai nulla da temere per l'integrità del forno.

Io ti suggerisco di cambiare la termocoppia con una di quelle in anelli di ceramica, siccome la risposta di queste termocoppie è un pò diversa da quella che hai su devi rifare un ciclo di autotuning alla temperatura che pensi di utilizzare più spesso, io l'ho fatto per i 1050°C.

Fidati, cambia la termocoppia che ti togli un pensiero grande... e poi fai la prova con i pirometrici, ma con la tc nuova!!!

Ciao!
Stefano
Avatar utente
BladeS
Attività
Attività
 
Messaggi: 731
Iscritto: 02 Dic 2013 11:44
Località: Borso del Grappa (TV)

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 02 Apr 2019 13:26

Scusa Stefano, giusto per capire, se sai dirmi. Perché si usano per la maggior parte le termocoppie K e non quelle di tipo S (come quella del link), che mi sembrano migliori?
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi BladeS il 02 Apr 2019 15:51

sostanzialmente per motivi di costo, poi perchè la K è più comune e la trovi senza impazzire, i range di temperatura della S sono fin troppo alti...
in ogni caso se hai acesso alla S per quei dollari prova a prenderla se vuoi, male non fa... solo che con una S prendi 2 K ... :ok:

Stefano
Avatar utente
BladeS
Attività
Attività
 
Messaggi: 731
Iscritto: 02 Dic 2013 11:44
Località: Borso del Grappa (TV)

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 02 Apr 2019 21:01

Ma sui 13 euro si può provare. I collegamenti mi paiono semplici no?
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Precedente

Torna a Macchinari e attrezzature

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 1 ospite