Come testare la termocoppia?

Levigatrici, elettroincisori ecc...

Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 26 Mar 2019 15:46

Il titolo non è adeguatissimo, sarebbe stato più adeguato "come testare la corretta lettura della temperatura nel forno elettrico", ma mi pareva lunghetto.
Ad ogni modo, volevo chiedere, visto che nell'ultima tempra di MA5M, quando ho tirato la lama fuori dal forno per lo spegnimento, ho visto che la caramella era carbonizzata e parzialmente disintegrata. Cosa che ha fatto decarburare la lama (abbastanza superficialmente per fortuna, sono riuscito a riprenderla con il nastro) dalla parte dell'apertura, mentre dal lato ancora coperto la lama era quasi bianca. Suppongo, visto il grado di decarburazione, che la cosa sia avvenuta nella fase finale.
Ora, per disintegrarsi il foglio inox da tempra, potrebbe essere che la temperatura sia andata oltre la temperatura tollerata dal materiale?
Avevo già fatto fare l'autotuning al PID. Può essere che ci sia un problema di lettura e che la temperatura sia andata oltre quella segnalata dal controller?
Per fare un test, pensavo di usare il sistema dei vasai: inserire nel forno un materiale con punto di fusione conosciuto ed impostare la temperatura a, diciamo 5 o 6 gradi in meno. Ad esempio: rame con p.f. a 1083 °C (mi pare) e, tanto per restare vicini alle comuni temperature operative, forno impostato a 1070.
Quindi, se il rame fondesse, vorrebbe dire che c'è qualcosa che non va.
Sennò, quali altre cause potrebbero aver fatto disintegrare parzialmente l'inconel?
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi ziociccio il 26 Mar 2019 17:49

ciao Peppe,
per l'inconel non ti so dire, ma per quanto riguarda la termocoppia, in questa discussione massimo roma mi diceva come si può fare per sapere se la temperatura rilevata dalla sonda (e inviata al controller) è quella reale, tramite l'uso di argento puro che viene usato per la taratura dei forni da odontotecnici

viewtopic.php?f=12&t=20528&st=0&sk=t&sd=a&start=15#p286415

io comunque ancora non ho provato
:hello:
Claudio

Coraggio, il meglio è passato
Ennio Flaiano
Avatar utente
ziociccio
Attività
Attività
 
Messaggi: 2025
Iscritto: 31 Ago 2013 12:03
Località: Provincia di Avellino

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 26 Mar 2019 18:21

Grazie zio. Però anche altri metalli hanno punti di fusione certi, per quello dicevo il rame, che ho già. O no?
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 26 Mar 2019 18:25

Ho letto anche la tua risposta nel link. Effettivamente con le leghe i punti fusione sono sballati. Ho argento, di quello da monili, ma è sempre in lega. Di materiali disponibili forse l'alluminio e il rame.
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi ziociccio il 26 Mar 2019 19:40

peppe ha scritto:Grazie zio. Però anche altri metalli hanno punti di fusione certi, per quello dicevo il rame, che ho già. O no?


si, in effetti penso che il rame può andare bene, forse i fili elettrici rigidi possono andare, a meno che non siano pure loro in lega con qualcosa
se poi usano l'argento per fare le tarature un motivo penso che ci sarà, probabilmente la garanzia che è puro

però già con l'alluminio potresti avere un'indicazione di massima
:hello:
Claudio

Coraggio, il meglio è passato
Ennio Flaiano
Avatar utente
ziociccio
Attività
Attività
 
Messaggi: 2025
Iscritto: 31 Ago 2013 12:03
Località: Provincia di Avellino

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 26 Mar 2019 21:52

Dovrei trovare l'argento puro. Però pensavo che il rame ha una temperatura di fusione molto vicina a quella di tempra di molti inox.
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi ziociccio il 27 Mar 2019 06:52

se vuoi provare con l'argento, massimo nell'altra discussione ha linkato questo sito

https://www.odontomagic.it/Laboratorio_ ... 5FATF.aspx

5 pezzi a circa 16 euro, però se ho letto bene si prendono 17,50 per la spedizione e mi sembra un po' esagerato
se però vuoi fare l'acquisto, io potrei prenderne un paio e ci dividiamo la spesa

comunque, se si riuscisse a capire se il rame dei fili elettrici è puro o in lega, nel primo caso si potrebbe provare anche con quello

magari fare vari test con metalli diversi, il primo con l'alluminio e il secondo col rame e vedere che succede
:hello:
Claudio

Coraggio, il meglio è passato
Ennio Flaiano
Avatar utente
ziociccio
Attività
Attività
 
Messaggi: 2025
Iscritto: 31 Ago 2013 12:03
Località: Provincia di Avellino

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 27 Mar 2019 09:43

Eh, ma pure se dividiamo la spesa poi devo portartelo a piedi ad Avellino icon_e_biggrin
Comunque ho cercato un po' in rete e mi pare di aver capito che il rame commerciale ha un titolo molto elevato, circa 99 %, con percentuali davvero minime di pochi altri elementi. Ne dedurrei che la T di fusione effettiva non dovrebbe discostarsi di molto da quella nominale del rame puro.
Anche l'alluminio, del resto, esiste in decine di leghe a secondo dell'uso finale. Però posso mettere nel forno vari campioni e vedere, alle varie temperature cosa succede.
Oggi faccio lo scienziato e provo con quello che ho a casa:
piombo 327°C
zinco 419°C
alluminio 660°C
argento925 893°C
rame 1083°C
Qualche dato ci tirerò pur fuori......
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi ziociccio il 27 Mar 2019 13:42

infatti, venire a piedi ad avellino non è uno scherzo :)

comunque, fai ste prove e tienimi aggiornato :ok: :ok:
:hello:
Claudio

Coraggio, il meglio è passato
Ennio Flaiano
Avatar utente
ziociccio
Attività
Attività
 
Messaggi: 2025
Iscritto: 31 Ago 2013 12:03
Località: Provincia di Avellino

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi peppe il 27 Mar 2019 15:09

appena 800 km icon_biggrin
Εγώ ειμί ό δεμιουργός
Avatar utente
peppe
Attività
Attività
 
Messaggi: 2112
Iscritto: 07 Apr 2009 14:29
Località: abito a Cormons (GO) - sono di Napoli

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi Manuel il 27 Mar 2019 15:15

Hai fatto le prove?
Ho intenzione di costruire un forno da tempra dopo la forgia e mi piacerebbe sapere i risultati delle prove. :ok:
Avatar utente
Manuel
Attività
Attività
 
Messaggi: 860
Iscritto: 07 Ott 2018 23:19
Località: Savona

Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi massimo-roma il 27 Mar 2019 17:23

Ciao,
l'argento puro si trova anche sulla baia venduto in fili e costa una cifra ragionevole :ok:
Cosa ci può essere di serio in una vita nella quale si entra senza chiederlo e dalla quale si esce senza volerlo?
massimo-roma
Attività
Attività
 
Messaggi: 2755
Iscritto: 04 Ott 2010 17:32
Località: Roma - Tor Tre Teste



Re: Come testare la termocoppia?

Messaggiodi nerd il 27 Mar 2019 20:37

Ho già risposto a Peppe in privato ma scrivo la stessa cosa anche qui per aiutare chiunque avesse gli stessi dubbi....
Cercate in rete "coni di Seger",è un sistema molto affidabile per testare la precisione della termocoppia e del perimetro.
Si basa su dei coni di fusione da mettere alľinterno del forno,anche più coni in vari punti per essere più pignoli.Questi coni si trovano per svariate temperature così da facilitare chi avesse bisogno di conoscere anche il funzionamento del forno per carbonioso o inox.
nerd
Attività
Attività
 
Messaggi: 480
Iscritto: 03 Ago 2014 11:58
Località: Salzano-venezia

Prossimo

Torna a Macchinari e attrezzature

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 3 ospiti