Porto del coltello - domande a gladio123

Richieste, domande...

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi christianblade il 04 Ott 2016 17:53

Ci mancava solo che faceva storie?
CURTOR
christianblade
Attività
Attività
 
Messaggi: 72
Iscritto: 27 Ago 2012 01:21

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi gip il 04 Ott 2016 20:30

Dovevo trovare un posto dove lasciarlo, ho cercato qualche posto dove nasconderlo ma non ho trovato niente di buono.
L'ho quindi messo sotto il basamento di un cartello depositato tra un chiosco di souvenir (chiuso) ed un muro. Poi, mentre ero nella basilica, hanno aperto il chiosco, quando sono andato per riprenderlo, la proprietaria del chiosco ha visto che cercavo e mi ha chiesto se cercavo un coltello. Gli ho detto di sì e me lo ha ridato.
Invece, alla Porziuncola, l'ho nascosto sotto il telo di pacciamatura di un'aiuola, vicino ad un albero, il secondo albero della fila, perchè sotto il primo lo stava già nascondendo un altro ragazzo. icon_e_biggrin
gip
Attività
Attività
 
Messaggi: 107
Iscritto: 06 Ott 2012 21:50

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi mornando il 27 Apr 2019 10:09

Aggiorniamo questa discussione con le ultime novità, che saranno certamente d'interesse per molti utenti.
http://www.earmi.it/varie/armibianche1.html
mornando
Attività
Attività
 
Messaggi: 77
Iscritto: 20 Gen 2014 15:14
Località: Bagnasco (CN)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Borevoi il 30 Apr 2019 12:07

Sicchè a prima vista e lettura, pare non sia cambiato niente. nel caso specifico leggo che il denunciato sia un minorenne. non ho capito in che contesto sia stato trovato con il coltello. mi pare in montagna , campeggio. e non capisco i motivi dell'arresto . si son tenute conto le " condizioni di tempo e di luogo"? diciamola tutta. per qualsiasi coltello è vietato il porto. dipende dove il magistrato opera. la norma viene applicata con repressione in qualunque circostanza. anticamente salvano fuori i motivi religiosi ( ?) ed etici ( in Sardegna chi non ha una Pattadese in tasca, nonostante le differenti condizioni lavorative una volta prevalentevmente rurali ) la legge di cui il TULPS ne porta ampiamente la materia, ti potrebbe punire se ti trovo addosso dei chiodi ( e non se ne carpentiere e ne falegname) la roncola la falce , falcetta , se non sei contadino ( e anche li devi dimostrarlo) è vietato il porto. diciamo che la norma è sempre più vaga. qualsiasi oggetto può essere usato a offendere , che significa il naturale uso? oppure fermati lì ! dichiari che i coltelli con punta acuminata e doppio taglio sono oggetti vietati ( ovvero armi atte a offendere) che i coltelli a molla anche se non con punta acuminata e con un taglio sono anch'essi vietati (?) esdaurito il preambolo, prego che chiunque non venga trovato con un coltellino e/o taglierina. so ca... ah nemmeno i rasoi antichi ( a meno che non sei un parrucchiere). :picchiatesta:
bellu de aspettu , forte e corazzosu. amante de sa patria e de s'onore. ama s'amicu cun sintzeru amore . pone sa vida pro li dare azudu...
Avatar utente
Borevoi
Attività
Attività
 
Messaggi: 217
Iscritto: 02 Gen 2019 10:52
Località: bassu Piemonte

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Cosimo de Febrari il 02 Mag 2019 07:57

mornando ha scritto:Aggiorniamo questa discussione con le ultime novità, che saranno certamente d'interesse per molti utenti.
http://www.earmi.it/varie/armibianche1.html


Grazie Mornando dell'aggiornamento.
Avevo sentito che c'erano state delle recenti novità in materia e ora ho capito che le voci erano corrette.
In sostanza una lama con filo singolo è considerata sempre un utensile da taglio, anche se ha apertura assistita o addirittura a scatto.
La giurisprudenza insomma ha capito che è la lama che deve fare da distinguo, non il sistema di apertura/blocco/chiusura.

Naturalmente resta in piedi tutto il solito discorso della portabilità dell'utensile da taglio:
anche un parrucchiere se ha un rasoio in tasca non può andare al bar!

Mentre dopo questa sentenza se sono a funghi in montagna e ho con me un coltello a scatto a filo singolo (invece di un classico fungaiolo, ma qui è questione di gusti) nessuno mi potrà dire nulla. Prima invece sarei stato punito non perché ho un coltello in un contesto non appropriato, ma perché a prescindere dal contesto quel tipo di coltello era considerato un'arma bianca.

Mi sembra un buon passo avanti in fatto di chiarezza e una notevole diminuzione della discrezionalità interpretativa da parte dei giudici.

C.
futu end ica usaho movi vit
Avatar utente
Cosimo de Febrari
Attività
Attività
 
Messaggi: 2305
Iscritto: 28 Ott 2009 17:28
Località: Colli Euganei (Padova)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi MM il 02 Mag 2019 10:19

Anch'io ho inteso come Cosimo. Anche a me sembra un passo in avanti.
Ciao
Marco Mirri
Oggi non faccio niente! ... Anche ieri non ho fatto niente, ma non avevo finito. (Snoopy)
Avatar utente
MM
Attività
Attività
 
Messaggi: 7898
Iscritto: 05 Dic 2006 17:10
Località: Imola (BO)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi mornando il 04 Mag 2019 08:33

Direi che è molto chiara per chiunque e, meno male, non lascia spazio a interpretazioni fantasiose.
Antonio
mornando
Attività
Attività
 
Messaggi: 77
Iscritto: 20 Gen 2014 15:14
Località: Bagnasco (CN)

Precedente

Torna a Annunci vari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 1 ospite