impugnatura duratura ?

Materiali e tecniche di lavorazione, scrimshaw

impugnatura duratura ?

Messaggiodi Spadanera il 04 Feb 2017 00:39

Buona sera a tutti gli amici del forum icon_e_wink

Stavo riflettendo sul metodo che uso attualmente per creare i manici delle mie spade,
Io solitamente uso del legno di frassino (gentilmente venduto da una falegnameria vicino casa)
su cui applico della pelle per rendere più confortevole la presa.
Come si sa una delle rogne delle spade è che a furia di prendere mazzate sul paramano il legno si acciacca ed il paramano comincia a ballare.

Mi chiedevo se per rallentare questo processo inevitabile fosse meglio stabilizzare il legno (ho letto qualcosina sul trattamento sottovuoto ecc...)
o comunque trattarlo con qualche prodotto apposito; voi che dite?

Grazie mille a tutti in anticipo
Avatar utente
Spadanera
Attività
Attività
 
Messaggi: 63
Iscritto: 20 Giu 2015 22:34
Località: Roma

Re: impugnatura duratura ?

Messaggiodi Shirojiro il 04 Feb 2017 07:04

Nelle lame giapponesi (scusa, ma so solo di questo genere) c'è un anello chiuso, con solo il foro per farci passare la lama, inserito come un cappello sul manico in legno di magnolia (che è tenero).
Tra questo e il paracolpi si inserisce un (all'inizio) dischetto di ottone o di rame chiamato "seppa" che non è altro che un distanziatore.
Se con l'uso si forma un gioco si inserisce un'altra seppa e tutto riprende la sua solidità.
C'è da dire che la lama nel manico è tenuta ferma anche da un perno di bambù che è inserito di traverso a circa 4 cm dall'inizio del manico.

Shirojiro

PS Però nel combattimento giapponese difficilmente si hanno colpi sulla guardia perchè i colpi di incontro sono abbastanza rari.
Quando si trova una lama, o un paracolpi più raramente, con i colpi di incontro si cerca di preservarli durante i trattamenti di politura, perchè sono ricercati.
Avatar utente
Shirojiro
Attività
Attività
 
Messaggi: 11910
Iscritto: 16 Giu 2009 10:09
Località: Baricella (Bo)

Re: impugnatura duratura ?

Messaggiodi Spadanera il 06 Feb 2017 21:30

Ciao Shirojiro e grazie dei tuoi consigli.
Paradossalmente l'idea di creare una "divisione" in cui poter intervenire senza smontare l'impugnatura era una delle idee che stavo vagliando icon_mrgreen
Mi chiedevo però se il trattamento di stabilizzazione col sottovuoto andrebbe comunque fatta e se porta dei giovamenti per il tipo di compressioni che dovrebbe affrontare il legno nel tempo.
Avatar utente
Spadanera
Attività
Attività
 
Messaggi: 63
Iscritto: 20 Giu 2015 22:34
Località: Roma

Re: impugnatura duratura ?

Messaggiodi wolfago il 07 Feb 2017 01:14

se vuoi stabilizzare sottovuoto con il paraloid, non credo che avrai molti benefici sulla compressione perché penetra per qualche millimetro..
però resta molto più stabile all'umidità...
se riesci a farlo penetrare in più forse rendi il legno abbastanza compatto da mentenere di più gli urti.
prova.. male non gli fa..
Agostino Izzo
"Gli uomini sono come l'acciaio. Quando perdono la loro tempra, perdono di valore"
Avatar utente
wolfago
Attività
Attività
 
Messaggi: 628
Iscritto: 06 Mar 2009 19:57
Località: Monte Taburno (BN)

Re: impugnatura duratura ?

Messaggiodi Spadanera il 12 Feb 2017 23:57

In primis grazie per la risposta Wolfago :ok:

Ho parlato col mio falegname (quello che mi vende i listelli di frassino) e mi ha detto che il frassino è già di suo bello tosto (ma ogni scarrafone è bello a mamma soja)
Tenterò comunque di fare delle prove con il parralloid, magari per dei manici "a vista" più che per quelli che poi finiscono coperti dalla pelle
Avatar utente
Spadanera
Attività
Attività
 
Messaggi: 63
Iscritto: 20 Giu 2015 22:34
Località: Roma


Torna a Impugnature

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 1 ospite