Fessurazione durante la stagionatura.

Materiali e tecniche di lavorazione, scrimshaw

Fessurazione durante la stagionatura.

Messaggiodi C-B il 11 Dic 2017 00:52

Salve,leggendo qua e là i vari post che trattano appunto la manicatura in legno o comunque l'utilizzo di questa essenza ,mi capita spesso di imbattermi in utenti che si procurano il legno diciamo all'origine ovvero da potature o abbattimenti di alberi o arbusti da siepe ,quando il legno è ancora verde ,fresco e carico di umidissima linfa ecc,ecc.
A questo punto inizia la fase di essiccazione o stagionatura ,la quale credetemi non è per nulla una cosa facile se si vuole farla bene ,certo se il legno sarà destinato a materiale da ardere o altri usi che non necessitano di caratteristiche finali particolari allora non servirà un procedimento accurato.
Fortunatamente i manici dei coltelli non essendo ne lunghi e nemmeno spessi e larghi il problema di mantenere una forma dritta come ad esempio sarebbe indispensabile per una porta o per il piano di un tavolo non è importante.
Ma altre caratteristiche tipo le famose fessurazioni ,più o meno larghe e profonde che tendono a formarsi durante il periodo di stagionatura in alcuni legni più che in altri ,invece ci interessano molto.
Partendo ad esempio da un ramo o un tronco, di noce o ciliegio o altro legno nazionale ,non che legno estero non vada bene ma credo sia più difficile reperirlo fresco .
Per avere una stagionatura ottimale senza crepe e relativamente veloce si deve procedere per primo nei tagli in lunghezza ,va bene anche un po' più del doppio della misura che si vorrà usare,ad esempio io taglio in pezzi da 35 cm di lunghezza dai quali poi ricavo due manici oppure due coppie di guancette ,dopo aver fatto le lunghezze taglio in listelli sempre di misure maggiorate tipo 5x5 cm se non avete fretta potete anche aumentare le misure tenendo conto di un maggior tempo di stagionatura .
Ottenuti i blocchetti ,procuratevi della cera ,meglio se di api ,mettetela a sciogliere a bagnomaria in un recipiente abbastanza grande da poterci infilare agevolmente le teste dei blocchetti ,ora immergere i blocchetti nella cera liquida per almeno 3-4 cm della lunghezza, tirate fuori il pezzo e immergere la testa opposta e ripete l'operazione dopo che la prima immersione sarà solidificata (circa 10 minuti) .
Sigillate tutte le teste , si deve procedere allo stoccaggio,importantissimo sarà il luogo scelto , serve una zona ventilata ma non troppo e soprattutto non riscaldata ,va benissimo una zona fuori casa tipo un balcone a patto che si copra i listelli con del telo ombreggiante o della yuta ,ovviamente deve essere riparato da pioggia e sole diretto. (Evitare locali caldaie,o zone troppo calde )
Lo stoccaggio dei blocchetti deve avere una spaziatura fra i pezzi che si può ottenere distanziato le file l'una dall'altra con dei listelli da 2x2 cm di qualsiasi materiale.
Fatto questo si può solo aspettare una completa essiccazione ,questa ovviamente varierà a seconda del tipo di legno,dal clima,dalla ventilazione e dalla dimensione che avete deciso di tagliare i blocchetti,ovviamente impiegherà meno tempo un pezzo piccolo rispetto ad uno più grande .
Spero di essere stato comprensibile nella spiegazione è soprattutto utile .
Se ho tralasciato qualcosa chiedete pure risponderò volentieri,un saluto a tutti.
C-B
Attività
Attività
 
Messaggi: 22
Iscritto: 09 Dic 2017 19:37

Re: Fessurazione durante la stagionatura.

Messaggiodi Paolo Zanoni il 12 Dic 2017 15:07

Ottimi consigli.
Ho sentito che qualcuno olia le assicelle per impedire le fessurazioni. Che ne dici?
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 3549
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: Fessurazione durante la stagionatura.

Messaggiodi MM il 12 Dic 2017 16:55

Qualcuno per sigillare le teste usa anche vinavil, sembra funzioni.
Ciao
Marco Mirri
Oggi non faccio niente! ... Anche ieri non ho fatto niente, ma non avevo finito. (Snoopy)
Avatar utente
MM
Attività
Attività
 
Messaggi: 8324
Iscritto: 05 Dic 2006 17:10
Località: Imola (BO)

Re: Fessurazione durante la stagionatura.

Messaggiodi paitnicola il 12 Dic 2017 17:02

anche quando tagliare la pianta ha il suo perchè... tagliare quando la luna cala
un saluto, nicola
Avatar utente
paitnicola
Attività
Attività
 
Messaggi: 515
Iscritto: 22 Gen 2015 09:54
Località: Pergine Valsugana

Re: Fessurazione durante la stagionatura.

Messaggiodi C-B il 12 Dic 2017 23:48

Si io uso la cera,ma credo possa andare bene un qualsiasi materiale sigillante,sono certo che se si usasse il comunissimo catrame andrebbe bene ugualmente.
C-B
Attività
Attività
 
Messaggi: 22
Iscritto: 09 Dic 2017 19:37

Re: Fessurazione durante la stagionatura.

Messaggiodi C-B il 13 Dic 2017 00:01

Paolo Zanoni ha scritto:Ottimi consigli.
Ho sentito che qualcuno olia le assicelle per impedire le fessurazioni. Che ne dici?

Non lo so ,ma se lo fanno e i risultati sono quelli desiderati sicuramente sarà un valido metodo.
Ragionando però mi viene pensato che di oli ne esistono a centina ,con caratteristiche diverse fra loro e la densità sicuramente gioca un ruolo importantissimo per questo impiego ,perché il legno beve ,specialmente di testa ,proprio dove si comincia a fessurare stagionando.
Magari per avere un buon risultato bisognerebbe applicare l'olio in più volte ,ogni volta che si asciuga spennellare nuovamente .
Fra non molto avrò altro legno da trattare e farò sicuramente una prova su alcuni pezzi ,giusto per curiosità.
Saluti.
C-B
Attività
Attività
 
Messaggi: 22
Iscritto: 09 Dic 2017 19:37

Re: Fessurazione durante la stagionatura.

Messaggiodi Paolo Zanoni il 13 Dic 2017 18:14

Non ricordo chi me l'aveva raccontato ma oliavano tutta l'asse non solo le teste.
questo lavoro nutriva il legno che si fessurava di meno.
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 3549
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)


Torna a Impugnature

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 1 ospite