Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Lavorazione

Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Carre il 28 Nov 2011 17:10

Salute a tutti, nonostante ho letto tutto il forum non ho ancora chiare le idee.
Vi espongo il mio dubbio:
Ho comprato una barra di damasco al carbonio da dove ho ricavato tre lame simil-pattada.
Le ho lucidate a specchio e le ho temprate, spero al meglio visto che non ho la possibilità di misurare la durezza.
Ora è venuto il momento di meterle nel cloruro ferrico e qui sorge il problema.
Ho fatto diverse prove con un pezzetto di scarto ma non ho avuto dei risultati secondo me soddisfacenti.
Il cloruro che ho usato non era diluito, e i tempi di permanenzza li ho variati da un minimo di tre minuti a un max di 8.
Ho letto che alcuni diluiscono il cloruro con 50% di acqua tenendo la lama per oltre 25 minuti nell'acido.
Una volta effettuato il lavoro la lama va lucidata?
Sempre seggendo alcuni lo fanno, ma dalle foto non si evince esattamente quale sia la differenza tra lucidato e non.
Insomma dato il costo del Damasco quale secondo voi è la situazione migliore?
Se volete posso postare le foto delle lame.
Ringrazio tutti a prescindere e un saluto visto che è da un po che sono rimasto assente per lavoro.

P.S.
Spero sia la sez giusta.
Avatar utente
Carre
Attività
Attività
 
Messaggi: 113
Iscritto: 30 Mar 2011 10:34
Località: chiavari

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Bargos il 28 Nov 2011 20:45

io ho avuto dei problemi per far venir fuori i disegni e ,giordano docet, mi ha consigliato di rifare la tempra , poi senza tirare a specchio ma solo alla 400/600 vai con il cloruro ed il tempo.....vedi tu, io anche 20 mn, controlla spesso e ti fermi quando ti piace.

sicuramene il calore aiuta, se vuoi accelerare il processo scalda la lama un po' prima di metterla nel cloruro

aspetta comunque che ha piu' esperienza di me

ciao

benedetto
Bargos
Attività
Attività
 
Messaggi: 5377
Iscritto: 06 Dic 2008 21:23
Località: albairate (mi)

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi MaxPax il 29 Nov 2011 06:40

Prima di metterlo nel cloruro, devi portarlo al lucido che vuoi solo di carta vetro, senza usare la ruota a stracci, perché con il grasso della pasta per lucidare, impedisci al cloruro di lavorare, e quindi non devi toccarla nemmeno con le mani!
Comunque, per esser sicuri, va sgrassata con diluente od alcool prima d'immergerla. ( nel caso della ruota a stracci, però anche con il diluente non ci fai niente! )
Quindi solo carta vetro!!! icon_cool

Poi dipende tutto da che gradazione di nero, e quindi corrosione, vuoi ottenere!
Se lo lasci pochi secondi nel cloruro puro, avrai il bianco intatto ed il nero.................sul grigio!
Ma poco profondo e quindi basta una graffiata e si vede il segno!
Se lo vuoi veramente nero, devi lasciarlo di più. Fino che con l'unghia non senti uno scalino tra il bianco ed il nero!
Quando hai raggiunto il risultato desiderato, appena tolta la lama dal cloruro, lavala bene con acqua e bicarbonato, per fermare la corrosione!
A questo punto devi lucidare il bianco con carta vetro finissina , posta su d'un supporto rigido e perfettamente piano! Per far si che si lucidi solo il bianco ed il nero resti intatto!
In fine una bella passata d'olio di vaselina enologica, e sei a posto!!! icon_e_biggrin


Ciao.
« Se tu credi che il Diavolo esiste, io esisto! Se tu credi che il Diavolo non esiste, io non esisto.........Ma ti tenterò!!! » ( by MaxPax )

http://maxpaxknifer.wordpress.com
MaxPax
Attività
Attività
 
Messaggi: 10481
Iscritto: 15 Lug 2009 15:28
Località: Lumezzane (Bs)

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Carre il 29 Nov 2011 18:35

Grazie 1000,
Siete grandi, direi perfetti.
Scendo immediatamente in garage per provare.
Per quanto riguarda la carta vetro 1200 è sufficente oppure più fine. E' proprio quello l'effetto che mi piacerebbe avere, cioè le parti bianche lucide con le righe più nere. "fantastico"
Avatar utente
Carre
Attività
Attività
 
Messaggi: 113
Iscritto: 30 Mar 2011 10:34
Località: chiavari

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi MaxPax il 30 Nov 2011 06:39

Carre ha scritto:Grazie 1000,
Siete grandi, direi perfetti.
Scendo immediatamente in garage per provare.
Per quanto riguarda la carta vetro 1200 è sufficente oppure più fine. E' proprio quello l'effetto che mi piacerebbe avere, cioè le parti bianche lucide con le righe più nere. "fantastico"


La 1200 va bene! :ok:

.
« Se tu credi che il Diavolo esiste, io esisto! Se tu credi che il Diavolo non esiste, io non esisto.........Ma ti tenterò!!! » ( by MaxPax )

http://maxpaxknifer.wordpress.com
MaxPax
Attività
Attività
 
Messaggi: 10481
Iscritto: 15 Lug 2009 15:28
Località: Lumezzane (Bs)

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Shirojiro il 30 Nov 2011 13:57

Se non ti è chiaro il cloruro ferrico fai come me ! Io l'ho filtrato !

Shirojiro icon_mrgreen
Avatar utente
Shirojiro
Attività
Attività
 
Messaggi: 11935
Iscritto: 16 Giu 2009 10:09
Località: Baricella (Bo)

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Carre il 30 Nov 2011 20:00

Questo è il risultato, a me piace,
Un vostro parere mi farebbe molto piacere
Immagine
Avatar utente
Carre
Attività
Attività
 
Messaggi: 113
Iscritto: 30 Mar 2011 10:34
Località: chiavari

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Shirojiro il 30 Nov 2011 20:57

Mi sembra bello.

Shirojiro :chinese_man:
Avatar utente
Shirojiro
Attività
Attività
 
Messaggi: 11935
Iscritto: 16 Giu 2009 10:09
Località: Baricella (Bo)

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi forgiatore il 30 Nov 2011 20:58

salve
quando compri un pezzo di damasco devi chiedere la composizione dei metalli e aspettarti i risultati a secondo della composizione
comunque la rivelazione non e male
una critica per la lama da uno che ogni tanto ne fa lo zoccolo troppo corto il perno troppo basso il filo della lama deve essere piu bassa dello zoccolo
saluti santino
ONORARE i MAESTRI
Avatar utente
forgiatore
Attività
Attività
 
Messaggi: 524
Iscritto: 21 Gen 2011 19:26
Località: siniscola

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Carre il 01 Dic 2011 00:09

Grazie Santino,
faccio sempre tesore dei consigli.
La lama quindi deve sporgere dallo zoccolo, e lo stesso deve essere più largo, e il foro più in alto, mi sa che ho scoperto perchè sto delle ore a posizionare correttamente la lama sulla dima.
Vrdiamo cosa riesco a fare con la prossima.
Il damasco l' ho acquistato come carbonioso. Devo farmi dire anche di che tipo è l'acciaio ? Cio se c70 ecc .....?
Avatar utente
Carre
Attività
Attività
 
Messaggi: 113
Iscritto: 30 Mar 2011 10:34
Località: chiavari

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi forgiatore il 01 Dic 2011 19:01

Carre ha scritto:Grazie Santino,
faccio sempre tesore dei consigli.
La lama quindi deve sporgere dallo zoccolo, e lo stesso deve essere più largo, e il foro più in alto, mi sa che ho scoperto perchè sto delle ore a posizionare correttamente la lama sulla dima.
Vrdiamo cosa riesco a fare con la prossima.
Il damasco l' ho acquistato come carbonioso. Devo farmi dire anche di che tipo è l'acciaio ? Cio se c70 ecc .....?

se un damasco artigianale e sempre in acciai carboniosi ,il c70 e il meno nobile esce griggiastro poi per risparmiare ci mettono ferro peggio ancora ed ecco il motivo per la dificolta a rivelare il disegno se invece i damasco e fatto con questi acciai carboniosi e altri vari metalli più nobili le cose cambiano tipo
La scelta e abbastanza facile perché l' industria offre poche “varieta” Quando si ha bisogno d' un acciaio che si salda molto facilmente, e che produce saldature molto solide che resistono bene alle torsioni e piegature, si prende 75Ni8/15N20 che non contiene cromo.
In questo caso, si fa un compromesso sulla luminosità di l' acciaio al nichel perché quest'acciaio contiene il 2% di nichel.
Quando si ha bisogno d' un acciaio che produce strati con molto contrasto e luminosità, gli acciai utilizzati sono un 45NCD16 o del 50NC13.
Ma il problema con questi acciai è che la saldatura è più difficile a causa del loro % di cromo, e la resistenza alle torsioni e soprattutto alle piegature è in gran parte diminuita.bisogna avere un po d'esperienza
La soluzione è relativamente semplice: occorre un acciaio chi contiene abbastanza carbonio per prendere un buona tempra ed abbastanza nichel per restare molto chiaro dopo la rivelazione. Il problema è che le acciaierie non offrono tali acciai perché sono senza interesse per l' industria.
Dopo alcune riflessioni e discussioni, si e deciso di produrre un tale acciaio. Un acciaio con più carbonio e più di nichel che il 45NCD16, ma senza cromo per facilitare la saldatura.
La lega che ha scelto, è il 60Ni20, un acciaio che contiene 0,6% di carbonio (0,45% nel 45NCD16) e 5% di nichel (4% nel 45NCD16).
Poi utilizo come materia di base, un ferro ARMCO di qualità 4, il più puro e quest'acciaio si presenta più pulito di un acciaio shirogami punto di vista

secondo me i migliori sono questi che utilizzo per il mio damasco
L'acciaio nero k720
L'aciaio nero, e 1.2842 = 90MCV8.
L'aciaio bianco, e 60Ni20.
L'acioio grigio, e un altro aciaio al nickel 1.2714 = 58NCDV7.
e nicchel puro
questa e una mia ultima lama i colori si notano poco perche non e ancora temprata di tipi di metalli cinque il tagliante e ricavato da acciaio di un cuscinetto
Allegati
57.00013.jpg
57.00013.jpg (104.16 KB) Osservato 9517 volte
128.00001.jpg
128.00001.jpg (82.74 KB) Osservato 9476 volte
ONORARE i MAESTRI
Avatar utente
forgiatore
Attività
Attività
 
Messaggi: 524
Iscritto: 21 Gen 2011 19:26
Località: siniscola

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Knifer il 01 Dic 2011 19:36

Forgiatore......nik quanto mai azzeccato. Complimenti per il damasco. :chinese_man: :hello:
Avatar utente
Knifer
Attività
Attività
 
Messaggi: 8258
Iscritto: 21 Ago 2007 19:12
Località: Sorbolo - PR

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi Carre il 02 Dic 2011 16:52

Bellissimo,
Ottima spiegazione.
Quoto per quanto riguarda il ....nik azzeccatissimo
Avatar utente
Carre
Attività
Attività
 
Messaggi: 113
Iscritto: 30 Mar 2011 10:34
Località: chiavari

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi carlodolci il 10 Dic 2011 16:51

damasco,molto belllllllllllllllllloooooooooo.complimenti.
carlo dolcini :clap: :clap: :clap:
carlodolci
Attività
Attività
 
Messaggi: 3892
Iscritto: 24 Dic 2008 13:41
Località: milano

Re: Non mi è chiaro il cloruro ferrico

Messaggiodi MaxPax il 10 Dic 2011 16:55

forgiatore ha scritto:
Carre ha scritto:Grazie Santino,
faccio sempre tesore dei consigli.
La lama quindi deve sporgere dallo zoccolo, e lo stesso deve essere più largo, e il foro più in alto, mi sa che ho scoperto perchè sto delle ore a posizionare correttamente la lama sulla dima.
Vrdiamo cosa riesco a fare con la prossima.
Il damasco l' ho acquistato come carbonioso. Devo farmi dire anche di che tipo è l'acciaio ? Cio se c70 ecc .....?

se un damasco artigianale e sempre in acciai carboniosi ,il c70 e il meno nobile esce griggiastro poi per risparmiare ci mettono ferro peggio ancora ed ecco il motivo per la dificolta a rivelare il disegno se invece i damasco e fatto con questi acciai carboniosi e altri vari metalli più nobili le cose cambiano tipo
La scelta e abbastanza facile perché l' industria offre poche “varieta” Quando si ha bisogno d' un acciaio che si salda molto facilmente, e che produce saldature molto solide che resistono bene alle torsioni e piegature, si prende 75Ni8/15N20 che non contiene cromo.
In questo caso, si fa un compromesso sulla luminosità di l' acciaio al nichel perché quest'acciaio contiene il 2% di nichel.
Quando si ha bisogno d' un acciaio che produce strati con molto contrasto e luminosità, gli acciai utilizzati sono un 45NCD16 o del 50NC13.
Ma il problema con questi acciai è che la saldatura è più difficile a causa del loro % di cromo, e la resistenza alle torsioni e soprattutto alle piegature è in gran parte diminuita.bisogna avere un po d'esperienza
La soluzione è relativamente semplice: occorre un acciaio chi contiene abbastanza carbonio per prendere un buona tempra ed abbastanza nichel per restare molto chiaro dopo la rivelazione. Il problema è che le acciaierie non offrono tali acciai perché sono senza interesse per l' industria.
Dopo alcune riflessioni e discussioni, si e deciso di produrre un tale acciaio. Un acciaio con più carbonio e più di nichel che il 45NCD16, ma senza cromo per facilitare la saldatura.
La lega che ha scelto, è il 60Ni20, un acciaio che contiene 0,6% di carbonio (0,45% nel 45NCD16) e 5% di nichel (4% nel 45NCD16).
Poi utilizo come materia di base, un ferro ARMCO di qualità 4, il più puro e quest'acciaio si presenta più pulito di un acciaio shirogami punto di vista

secondo me i migliori sono questi che utilizzo per il mio damasco
L'acciaio nero k720
L'aciaio nero, e 1.2842 = 90MCV8.
L'aciaio bianco, e 60Ni20.
L'acioio grigio, e un altro aciaio al nickel 1.2714 = 58NCDV7.
e nicchel puro
questa e una mia ultima lama i colori si notano poco perche non e ancora temprata di tipi di metalli cinque il tagliante e ricavato da acciaio di un cuscinetto


Caro Santino..........................ti piace vincere facie!!! icon_e_biggrin :ok: :birra:

:hello:
« Se tu credi che il Diavolo esiste, io esisto! Se tu credi che il Diavolo non esiste, io non esisto.........Ma ti tenterò!!! » ( by MaxPax )

http://maxpaxknifer.wordpress.com
MaxPax
Attività
Attività
 
Messaggi: 10481
Iscritto: 15 Lug 2009 15:28
Località: Lumezzane (Bs)

Prossimo

Torna a Damasco

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 4 ospiti