primo lavoro

Consigli per chi è completamente a digiuno

primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 26 Ott 2017 19:03

Eccomi... finalmente mi son deciso ad iniziare.
Vi mostro ciò che ho intenzione di fare o meglio, quello a cui vorrei arrivare.
E' il primo... quindi prima di fare cose inutili, passi falsi, lavori troppo complessi o comunque sbagliati, accetto critiche, consigli e aiuti per muovere i primi passi.
Come materiale ho deciso per il C70. Per il manico ancora non so, ma non credo sarà legno.
Ho sagomato la forma e intagliata su un cartone. Come vedete, dal disegno alla sagoma cambia la lunghezza e forma del manico (credo che lo allungherò ancora un pelo perchè la mano ci entra giusta). Così su due piedi ho il dubbio se allungare la lama perchè mi sembra un pelo sottodimensionata.

Non l'ho disegnato per un uso specifico ma direi che non ci affetterò il salame. La mia idea sarebbe più per un coltello da "bosco".
Come ultima cosa vi posso dire che in totale misura 24 cm. 13 di lama e 11 di manico.
Allegati
Primo profilo.JPG
Primo profilo.JPG (79.68 KB) Osservato 3340 volte
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Re: primo lavoro

Messaggiodi Paolo Zanoni il 27 Ott 2017 09:00

Se nella sagoma in cartone la mano nel manico ci entra "giusta" non allungarlo. un coltello da "bosco" usato per choppare i rami deve avere un impugnatura comoda e stabile, un manico troppo lungo tenderà nello sforzo della battuta a scivolare in avanti.
Se comunque decidi di allungarlo allora ti consiglierei di modificare la forma creando una presa più ergonomica e quindi più stabile.
Ovviamente sono le mie opinioni supportate dall esperienza dei miei primi coltelli
viewtopic.php?f=24&t=17001&st=0&sk=t&sd=a&hilit=bigi
e
viewtopic.php?f=24&t=17002&p=245996&hilit=pellicano#p245996

il primo leggermete più corto ( e quindi leggero) con un impugnatura più ergonomica è stabile e utilizzabile
il secondo Pellicano fa cagare :picchiatesta: :hahaha1: troppo pesante e scivola di mano quando piazzi fendenti poderosi.
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 2623
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 27 Ott 2017 09:07

Credo che sagomerò il manico per avere una impugnatura più comoda. C'è da dire che col cartone non si ha la reale percezione di presa.
Vedrò una volta iniziati i lavori come procedere.

La sagoma del secondo "pellicano" mi è venuta un po' male ritagliandola. Dovrebbe essere più "smilza" come nel primo.

Sulla possibilità/necessità di allungare la lama invece? che ne pensi?
Potrebbe aiutare a bilanciare di più la linea e l'utilizzo?
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Re: primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 30 Ott 2017 16:41

Paolo Zanoni ha scritto:Se nella sagoma in cartone la mano nel manico ci entra "giusta" non allungarlo. un coltello da "bosco" usato per choppare i rami deve avere un impugnatura comoda e stabile, un manico troppo lungo tenderà nello sforzo della battuta a scivolare in avanti.
Se comunque decidi di allungarlo allora ti consiglierei di modificare la forma creando una presa più ergonomica e quindi più stabile.
Ovviamente sono le mie opinioni supportate dall esperienza dei miei primi coltelli
viewtopic.php?f=24&t=17001&st=0&sk=t&sd=a&hilit=bigi
e
viewtopic.php?f=24&t=17002&p=245996&hilit=pellicano#p245996

il primo leggermete più corto ( e quindi leggero) con un impugnatura più ergonomica è stabile e utilizzabile
il secondo Pellicano fa cagare :picchiatesta: :hahaha1: troppo pesante e scivola di mano quando piazzi fendenti poderosi.

Ho potuto vedere solo ora le tue due lame. Quello che ho in mente è forse un fratello molto minore dei tuoi considerando la lunghezza della lama.
Belle e prepotenti ma diverse dalla mia idea.
Vorrei capire se una tipologia di coltello come quella che ho disegnato si presta ad un uso davvero pratico oppure se le misure ristrette (della lama) ne possono limitare l'utilizzo. E' il mio primo ed essendo ignorante non conosco tante cose tra cui le proporzioni lama/manico.
Ho preso una barra di C70 che mi deve ancora arrivare e dopo alcune letture qui sul forum ho optato per uno spessore da 3,5 mm
Mi date vostre impressioni? troppo fine? Troppe pretese per essere il primo? eusa_eh
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Re: primo lavoro

Messaggiodi GinTao il 02 Nov 2017 01:10

Mi piace il disegno, con quel tipo di lama cosi' arrotondata lo definirei un coltello da scuoio, per come lo vedo io un coltello da "bosco" dovrebbe avere una lama meno curva e finire a punta, visto lo spessore che userai non andrei oltre i 13 cm di lunghezza, piuttosto la allargherei fino a 30-35 mm (se non ho sbagliato le proporzioni ora ne hai 20 nel punto più stretto).
Anche l'impugnatura mi sembra un po' esile specie in prossimità della guardia, anche li arriverei intorno ai 30 mm, considera che in corso d'opera se ti sembra abbondante lo puoi sempre ridurre. Altra cosa è la lunghezza del manico che, visto il disegno, non puoi accorciare senza snaturarne la forma, avrai sicuramente altri coltelli in casa, confrontali e una volta trovato quello che più si adatta alla tua mano potrai ricavarne le misure per modificare al meglio il tuo disegno.
Buon lavoro :hello:
L'inferno esiste solo per chi ne ha paura...(F. De André)
Avatar utente
GinTao
Attività
Attività
 
Messaggi: 760
Iscritto: 13 Feb 2014 23:40
Località: Falzé di Piave (TV)

Re: primo lavoro

Messaggiodi Paolo Zanoni il 02 Nov 2017 12:13

Io posso parlare dei miei.
Il "Bigi" non l'ho utilizzato poichè l'ho regalato al mio mentore che appunto si chiama Bigi. la sensazione in mano era buona, il peso accettabile ( con 5 mm di spessore) e l'impugnatura ben salda.
Il "pellicano" non andava bene, troppo pesante, usato nella boscaglia per pulire dai rovi tendeva a scivolare di mano e dopo mezz'ora il mio braccio era distrutto ( si lo so sono una mezzasega Trilly-11 )
l'ho donato ad un amico che lo dovrebbe usare per tagliar legna ma penso che sia finito nella cesta degli attrezzi a far ruggine :giu:
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 2623
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 02 Nov 2017 13:54

Paolo Zanoni ha scritto:Io posso parlare dei miei.
Il "Bigi" non l'ho utilizzato poichè l'ho regalato al mio mentore che appunto si chiama Bigi. la sensazione in mano era buona, il peso accettabile ( con 5 mm di spessore) e l'impugnatura ben salda.
Il "pellicano" non andava bene, troppo pesante, usato nella boscaglia per pulire dai rovi tendeva a scivolare di mano e dopo mezz'ora il mio braccio era distrutto ( si lo so sono una mezzasega Trilly-11 )
l'ho donato ad un amico che lo dovrebbe usare per tagliar legna ma penso che sia finito nella cesta degli attrezzi a far ruggine :giu:

bhe diciamo che per lo meno in termini di peso il "mio" pellicano dovrebbe risultare meno difficoltoso da maneggiare icon_wink
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Re: primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 02 Nov 2017 13:57

GinTao ha scritto:Mi piace il disegno, con quel tipo di lama cosi' arrotondata lo definirei un coltello da scuoio, per come lo vedo io un coltello da "bosco" dovrebbe avere una lama meno curva e finire a punta, visto lo spessore che userai non andrei oltre i 13 cm di lunghezza, piuttosto la allargherei fino a 30-35 mm (se non ho sbagliato le proporzioni ora ne hai 20 nel punto più stretto).
Anche l'impugnatura mi sembra un po' esile specie in prossimità della guardia, anche li arriverei intorno ai 30 mm, considera che in corso d'opera se ti sembra abbondante lo puoi sempre ridurre. Altra cosa è la lunghezza del manico che, visto il disegno, non puoi accorciare senza snaturarne la forma, avrai sicuramente altri coltelli in casa, confrontali e una volta trovato quello che più si adatta alla tua mano potrai ricavarne le misure per modificare al meglio il tuo disegno.
Buon lavoro :hello:

se portassi a 30mm anche la parte dell'impugnatura però perderebbe la linea arrotondata... certo però ne guadagnerebbe in resistenza.
Penso che per un inesperto come me sia difficile capirlo soprattutto senza avere ancora in mano il materiale da lavorare icon_e_biggrin meglio se rimando tutte le analisi quando avrò qualcosa di concreto in mano
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Re: primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 11 Dic 2017 18:33

alla fine ho iniziato!
Ci ho messo un pò e credo che impiegherò ancora parecchio perchè il tempo da dedicargli è sempre poco.
Allora partendo dal presupposto che non ho attrezzatura pesante, vi racconto un pò quel che sto facendo:

- cominciamo col dire che solo segare a metà la barra di C70 con una sega a mano è stato parecchio faticoso... 40 min (tra pause varie) e già il braccio se n'è andato :D
- ho continuato con il trapano per facilitarmi il lavoro di divisione e sgrossamento del materiale
IMG_1130_1.jpg
IMG_1130_1.jpg (45.6 KB) Osservato 2676 volte

- poi ho cominciato con la lima a eliminare quanto più materiale possibile
IMG_1134_1.jpg
IMG_1134_1.jpg (39.86 KB) Osservato 2676 volte


Devo dire che all'inizio è stato parecchio deprimente. La fatica che facevo solo per segare la barra mi demoralizzava, ma una volta cominciato a sgrossare, cominciando a intravedere una forma, l'entusiasmo è cresciuto.
Ora non so davvero quando ci rimetterò mano ma sono gia contento di aver iniziato. Vi lascio qualche foto così potete insultarmi e magari darmi qualche consiglio su come proseguire (nella giusta direzione)
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Re: primo lavoro

Messaggiodi ziociccio il 11 Dic 2017 19:43

mi sembra un buon inizio, non ti demoralizzare :ok: :ok:
se ti posso dare un consiglio, valuta l'acquisto di un flessibile, si trovano anche a poche decine euro (io un valex l'ho pagato 20 euro) e ti risparmi la fatica di tagliare a mano (e di consumare le punte del trapano)

buon proseguimento :ok: :ok: :ok: :ok:
:hello:
Claudio

Coraggio, il meglio è passato
Ennio Flaiano
Avatar utente
ziociccio
Attività
Attività
 
Messaggi: 2028
Iscritto: 31 Ago 2013 12:03
Località: Provincia di Avellino

Re: primo lavoro

Messaggiodi paking il 11 Dic 2017 21:51

mi sa che ti copio il disegno,mi intriga molto. comunque hai iniziato bene essendo il primo: forza :ok: :ok:
Non rimandare a domani quel che potresti fare oggi!
(Pasquale)
Avatar utente
paking
Attività
Attività
 
Messaggi: 892
Iscritto: 31 Gen 2015 23:49
Località: pompei

Re: primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 12 Dic 2017 09:55

paking ha scritto:mi sa che ti copio il disegno,mi intriga molto. comunque hai iniziato bene essendo il primo: forza :ok: :ok:

vai vai copia pure!!! ;)
io ho cmq qualche perplessità sull'ergonomia nell'insieme. Vedrò man mano come si sviluppa
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Re: primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 12 Dic 2017 10:00

ziociccio ha scritto:mi sembra un buon inizio, non ti demoralizzare :ok: :ok:
se ti posso dare un consiglio, valuta l'acquisto di un flessibile, si trovano anche a poche decine euro (io un valex l'ho pagato 20 euro) e ti risparmi la fatica di tagliare a mano (e di consumare le punte del trapano)

buon proseguimento :ok: :ok: :ok: :ok:

prenderei volentieri un flessibile, anzi... se cerco bene in qualche angolo è possibile che ce l'abbia gia (sto sfruttando tutti gli attrezzi da lavoro datati che utilizzava anni fa mio padre) ma non sono pratico e non ho qualcuno che mi guidi... per ora e fin che posso, prediligo il lavoro manuale.
PS so che presto cambierò idea quando il braccio sarà stanco icon_biggrin
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Re: primo lavoro

Messaggiodi ziociccio il 12 Dic 2017 12:09

anche io all'inizio non ero pratico col flex, poi mi sono imparato da solo icon_mrgreen
se vedi su youtube, ci sono centinaia di tutorial di centinaia di lavorazioni possibili (non solo di coltelli), di tutto e di più, italiani e stranieri
:hello:
Claudio

Coraggio, il meglio è passato
Ennio Flaiano
Avatar utente
ziociccio
Attività
Attività
 
Messaggi: 2028
Iscritto: 31 Ago 2013 12:03
Località: Provincia di Avellino

Re: primo lavoro

Messaggiodi Augusto il 12 Dic 2017 16:34

ziociccio ha scritto:anche io all'inizio non ero pratico col flex, poi mi sono imparato da solo icon_mrgreen
se vedi su youtube, ci sono centinaia di tutorial di centinaia di lavorazioni possibili (non solo di coltelli), di tutto e di più, italiani e stranieri

già che ci sono vi chiedo una info: forando il C70 col trapano ripetutamente ho notato (e non avrei potuto non notarlo) che si scalda e anche parecchio.
Immagino sia una caratteristica di tutti gli acciai. Questo surriscaldamento provoca "danni" strutturali? Lavorarlo con il flex scalda uguale?

In relazione al tipo di acciaio che sto usando ho notato che lavorando di lima è piuttosto morbido. Ci sono acciai più duri in partenza e quindi più complicati da lavorare a mano? So che potrei guardarmi la sezione apposta ma gia che ci sono ve lo chiedo come esperienza personale.
Grazie
Avatar utente
Augusto
Attività
Attività
 
Messaggi: 19
Iscritto: 10 Ott 2017 18:49
Località: Paderno Dugnano (MI)

Prossimo

Torna a Come iniziare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 1 ospite