Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Domande sul restauro dei coltelli e la ricostruzione delle parti mancanti

Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi Xenon89 il 14 Feb 2018 09:49

Buongiorno a tutti. Come ho già avuto modo di scrivere nel mio post di presentazione, poco tempo fa ho ritrovato due coltellini a serramanico appartenuti a mio padre. Siccome per me hanno un certo valore affettivo, vorrei provare con i vostri consigli a fargli un po' di manutenzione.

Il primo coltellino è questo qui:

Immagine


Il secondo coltellino è questo qui:

Immagine

Per quello che riguarda il primo coltellino (quello con il manico nero, per capirci), ho notato che è estremamente difficoltoso da aprire, così tanto che ho dovuto usare una pinza per poterlo aprire. Capisco che non debba essere facile da aprire altrimenti può essere pericoloso, ma nemmeno così duro da rompermi le unghie! Ho provato a spruzzarci dentro un po' di ballistol, ma senza esito. Una volta resa l'apertura un po' più agevole, vorrei provare a lucidare un po' la lama (in certi punti si vede che è un po' corrosa) e infine ad affilarlo.

Per quello che riguarda il secondo coltellino (quello con la punta spezzata, per capirci), anche in questo caso riscontro una certa difficoltà nell'aprirlo, molto meno che nel primo. Non gli ho ancora spruzzato il ballistol né nessun altro prodotto, quindi potrei sempre partire da li. Purtroppo il problema di questo coltellino è appunto la punta spezzata. Ho pensato che (forse, in qualche modo, non so se sia o meno fattibile) si potrebbe tagliar via una parte del metallo della lama per renderlo di nuovo appuntito. La lama mi sembra meno ossidata del primo coltello, comunque anche qui vorrei procedere con una lucidata e infine affilatura.

Se ci fosse qualcuno di voi che, a tempo perso e ricambiato solo dalla mia gratitudine, potesse darmi qualche dritta sui lavoretti che vorrei fare ne sarei felice.
Xenon89
Attività
Attività
 
Messaggi: 11
Iscritto: 13 Feb 2018 16:07

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi CUSTER98 il 14 Feb 2018 17:42

Più che di consigli hai bisogno di pazienza.La procedura che hai adottato è la più sicura,olio abbondante nel perno e molla e farlo muovere per staccare la eventuale ruggine ma farlo spesso e tutti i giorni.Per la lama una paglietta molto fine di acciaio o una carta abrasiva (800-1000)risolverà il problema.Per la punta rotta basterà molare la parte superiore e raccordarla al filo,cambierà un pò la geometria ma cosi non avrai problemi a rifare il filo.Si potrebbe anche smontarli togliendo tutti i perni e rimontarlo dopo la pulizia con perni nuovi e velocizzare il tutto ma se hai dei dubbi non rischiare di buttare tutto. :hello: :hello:


Roberto Bolli
Avatar utente
CUSTER98
Attività
Attività
 
Messaggi: 6874
Iscritto: 15 Gen 2010 23:19
Località: Chiaravalle (Ancona)

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi Xenon89 il 14 Feb 2018 19:55

Innanzitutto grazie per la risposta, e anche per le dritte.
Per quello che riguarda l'olio, vedrò di ripetere l'applicazione più volte. Casomai, se proprio non dovesse diventare più facile aprirli, potrei pensare di smontarli, anche se non so assolutamente come fare.
Per quello che riguarda la lucidatura, dovrei avere della carta abrasiva a grana 1000. Ho anche una piccola mola da banco per rifare la punta del coltello, quindi nessun problema. Proverò nei prossimi giorni a vedere se riesco a fare qualcosa.
Xenon89
Attività
Attività
 
Messaggi: 11
Iscritto: 13 Feb 2018 16:07

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi gianfederico il 15 Feb 2018 08:17

Per quanto riguarda il coltello da eletttricista (il primo) eviterei in ogni modo di smontarlo (oltretutto non è neanche facile) ed insisterei con qualche goccia di Svitoil o di VD40 sul perno con aperture e chiusure ripetute.
Per il coltello da caccia eviterei di rifare la punta (la rottura è parte del vissuto dell'oggetto e non ne impedisce l'uso). Tra l'altro mi viene un dubbio - dalle foto non si vede - si tratta proprio di una rottura o la lama è stata spuntata? (c'era l'uso di farlo per consentirne il porto senza problemi)
gianfederico
Attività
Attività
 
Messaggi: 174
Iscritto: 12 Ago 2009 14:21

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi Xenon89 il 15 Feb 2018 09:53

Grazie per la risposta. Ieri sera, su suggerimento di CUSTER98, ho insistito pesantemente con lo svitol (l'ho preferito al ballistol semplicemente perchè ha il beccuccio e posso spruzzare con più precisione) e devo dire che già con una prima somministrazione intensa il risultato è migliore, si apre con molta più facilità. Proverò ad insistere. Mi è venuta una idea che potrebbe essere bislacca, e me ne scuso in anticipo se così fosse: e se mettessi i due coltelli a bagno direttamente nell'olio, tipo quello Singer, secondo voi funzionerebbe per agevolare l'apertura? Oppure rischierei solo di ungerlo e basta, o al peggio di danneggiarlo?

Per quello che riguarda la lama "spezzata", mi è venuto il dubbio e ho ricontrollato meglio. In effetti guardando con più attenzione sembra che la lama sia stata proprio troncata.
Immagine
Il fatto è che per me il coltellino senza punta è come una macchina senza motore, vederlo troncato così mi fa male al cuore. Trilly-11 Vedrò un po'.

Oggi che ho un po' di tempo vorrei provare a lucidare un po' la lama, userò della carta abrasiva a grana 1000 come mi è stato suggerito e vedrò cosa ne esce fuori. Non proverò direttamente sui coltelli però, voglio fare l'esperimento su un vecchio coltellino Opinel in mio possesso che ha la lama veramente in condizioni pietose.

Immagine
Xenon89
Attività
Attività
 
Messaggi: 11
Iscritto: 13 Feb 2018 16:07

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi CUSTER98 il 15 Feb 2018 11:56

Metterli a bagno nell'olio dipende dal tipo di manicatura,se di osso o corno rischi che si deteriori,e secondo me insistendo su molla e perno non avrai problemi.Per la lama è vera la teoria di Gianfederico ma è relativa ad una legge ottocentesca mentre il tuo mugellano da caccia non è cosi vecchio (max anni 50).In bocca al lupo.!!!! :hello:

Roberto Bolli
Avatar utente
CUSTER98
Attività
Attività
 
Messaggi: 6874
Iscritto: 15 Gen 2010 23:19
Località: Chiaravalle (Ancona)

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi Xenon89 il 15 Feb 2018 14:20

Infatti, grazie a tre abbondanti applicazioni di olio, il coltello con il manico nero, che era quello più ostico da aprire, ora si apre senza dover applicare una forza erculea. Penso che con qualche altra applicazione andrà tutto apposto.
Ero convinto di avere nel garage dove tengo gli attrezzi della carta di grana 1000, tuttavia mi sono dovuto ricredere perché ho solo carta di grana 180 e 220, di certo non adatta alla scopo che mi sono prefissato. Provvederò entro domani a comprarla.
Dato che mi preparo ad un bel po' di olio di gomito, ma sono totalmente inesperto, avrei un paio di curiosità da sottoporvi:
1) I movimenti che devo fare con la carta abrasiva devono essere tutti nella medesima direzione oppure devo anche incrociare?
2) Finita la fase con la carta abrasiva per completare l'opera devo comprare anche una pasta abrasiva per lucidare la lama?
Xenon89
Attività
Attività
 
Messaggi: 11
Iscritto: 13 Feb 2018 16:07

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi CUSTER98 il 15 Feb 2018 19:02

Incrociare con una grana 1000 non serve,lavora per il lungo,rischi meno di tagliarti.Metti la carta con del biadesivo su un legnetto piatto e stai lontano dal filo con le dita.Se la vuoi a specchio dovrai poi passare alla 2000 e oltre ma su un coltello vintage le tracce del passato devono rimanere.La pasta diamantata è costosa e per due soli coltelli non vale la pena,poi vedi tu. :hello:

Roberto Bolli
Avatar utente
CUSTER98
Attività
Attività
 
Messaggi: 6874
Iscritto: 15 Gen 2010 23:19
Località: Chiaravalle (Ancona)

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi gianfederico il 15 Feb 2018 19:11

No, non è una legge ottocentesca (anche se vi sono state anche quelle, dello stesso tenore), il TULPS del 31, se ben ricordo, precisava e precisa (ancorchè sia stato implicitamente abrogato dalla legge 110 del 75) le misure esatte dei coltelli liberamente detenibili e fra questi anche quelli a punta troncata.
Ho qualche dubbio che si tratti di un mugellano, la lama non è abbastanza gobba.
Trovato il testo on line (non avevo voglia di ricopiarlo dal codice):
Art. 80
Sono fra gli strumenti da punta e da taglio atti ad offendere, che non possono
portarsi senza giustificato motivo a norma dell'art. 42 della legge: i coltelli e le
forbici con lama eccedente in lunghezza i quattro centimetri; le roncole, i
ronchetti, i rasoi, i punteruoli, le lesine, le scuri, i potaioli, le falci, i falcetti, gli
scalpelli, i compassi, i chiodi e, in genere, gli strumenti da punta e da taglio
indicati nel secondo comma dell'art. 45 del presente regolamento.
Non sono, tuttavia, da comprendersi fra detti strumenti:
a) i coltelli acuminati o con apice tagliente, la cui lama, pur eccedendo i
quattro centimetri di lunghezza, non superi i centimetri sei, purché il manico
non ecceda in lunghezza centimetri otto e, in spessore, millimetri nove per una
sola lama e millimetri tre in più per ogni lama affiancata;
b) i coltelli e le forbici non acuminati o con apice non tagliente, la cui lama,
pur eccedendo i quattro centimetri, non superi i dieci centimetri di lunghezza.
Ultima modifica di gianfederico su 15 Feb 2018 20:46, modificato 2 volte in totale.
gianfederico
Attività
Attività
 
Messaggi: 174
Iscritto: 12 Ago 2009 14:21

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi Xenon89 il 15 Feb 2018 19:55

Grazie per i consigli, domani mattina comprerò la carta a grana 1000 e mi metterò all'opera. :ok:
Xenon89
Attività
Attività
 
Messaggi: 11
Iscritto: 13 Feb 2018 16:07

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi CUSTER98 il 16 Feb 2018 23:32

Gianfederico,lungi da me l'idea di creare una polemica ma sono le stesse regole che valgono oggi.La distinzione è nel"giustificato motivo" e chi andava a caccia lo aveva in quegli anni,ho l'età per dirti che nessuno di noi ha dovuto tagliare la punta per portarsi a caccia un coltello e non ne ho mai trovato uno nelle collezioni che ho visto.Sarei lieto di avere notizie diverse e ampliare i miei orizzonti se tu fossi a conoscenza di altri pezzi simili. :hello: :hello:

Roberto Bolli

Ho riletto il tuo post e capito meglio,quindi è stato tagliato da uno che voleva portarlo in giro senza essere cacciatore?Se cosi può essere,non avevo considerato il fatto che invece di comperare un temperino si comprasse un coltello più grande e lo accorciasse. icon_biggrin icon_biggrin
Avatar utente
CUSTER98
Attività
Attività
 
Messaggi: 6874
Iscritto: 15 Gen 2010 23:19
Località: Chiaravalle (Ancona)

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi Xenon89 il 20 Feb 2018 17:49

Non so per quale motivo mio padre abbia tagliato la punta del coltello. Non è mai stato un cacciatore, e non mi sembra il tipo che possa aver avuto bisogno di girare con il coltello in tasca. Tuttavia può darsi che l'abbia tagliato per poterlo portare dietro, magari in montagna o in camper, per non avere problemi nel caso di controlli da parte delle forze dell'ordine. Oppure l'ha ereditato anche lui già tagliato, questo non lo so.
Nella mia poca conoscenza delle leggi, sapevo che si poteva portare il coltello dietro solo se con un giustificato motivo. Nel senso, se appunto mi porto un coltello dietro per fare un pic nic in montagna e per sbucciare la mela ok, ma se giro in città con un coltellino a serramanico in tasca in caso di controllo potrei avere dei problemi. Proprio per questo io non ho mai portato con me assolutamente nulla.

Per tornare all'opera di "restauro" finalmente ho comprato la carta a grana 1000, questa sera mi metto all'opera. Poi se sarò soddisfatto, spero di si, dovrò affilare le lame e avrò bisogno del vostro consiglio. :hello:
Xenon89
Attività
Attività
 
Messaggi: 11
Iscritto: 13 Feb 2018 16:07

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi Xenon89 il 21 Feb 2018 15:12

Stamattina ho passato la carta abrasiva a grana 1000. Vi mostro il risultato da entrambi i lati della lama:

Coltello con manico nero da elettricista:

Immagine

Immagine

Coltello con punta tagliata da cacciatore:

Immagine

Immagine

Coltellino Opinel

Immagine

Immagine


In generale posso dire che, confrontando il prima e il dopo, ho sicuramente rimosso un buon strato di ossidazione e qualche macchia di ruggine. Qualche incisione sui coltelli resta, probabilmente però non ci posso fare nulla. La lama del coltellino Opinel è veramente rovinatissima, sembra sia stata sfregata con una qualche punta, e ho fatto il possibile. Siccome è la prima volta che faccio questo genere di operazione, sono totalmente inesperto. Secondo voi devo ancora darci dentro con una seconda passata di carta vetrata oppure può bastare?
Xenon89
Attività
Attività
 
Messaggi: 11
Iscritto: 13 Feb 2018 16:07

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi CUSTER98 il 21 Feb 2018 17:08

Adesso si entra nel tema dei gusti personali.Per me è un ottimo lavoro,se si aprono anche senza sforzo eccessivo direi proprio eccellente.!!!!
I collezionisti di lame vintage amano lasciare la patina del tempo,specialmente su lame di grande valore.Ora qui si parla di una trentina di euro per i due pezzi
per cui ogni tua decisione non farà grandi danni.Complimenti per il lavoro fatto.!!!! :hello:

Roberto Bolli
Avatar utente
CUSTER98
Attività
Attività
 
Messaggi: 6874
Iscritto: 15 Gen 2010 23:19
Località: Chiaravalle (Ancona)

Re: Chiedo aiuto per restauro di due coltelli

Messaggiodi Xenon89 il 21 Feb 2018 18:29

Ti ringrazio per la risposta. Sono felice che giudichi il mio un buon lavoro, essendo la prima volta in assoluto che mi dedico a ciò non avevo un metro di giudizio per il mio operato.
Per quello che riguarda l'apertura dei coltelli, quello con il manico nero (da elettricista) è ancora un po' duro da aprire, mi sa che dovrò insistere ancora parecchio con l'olio.
Ora vorrei addentrarmi nell'ultima fase di questo restauro, cioè l'affilatura delle lame. Posseggo questa pietra cote ma non ho una idea precisa della tecnica di utilizzo. Ho provato a cercare su internet qualche tutorial, ma sono perplesso. Sicuramente è più facile di quello che sembra, ma non vorrei fare danni.

Immagine
Xenon89
Attività
Attività
 
Messaggi: 11
Iscritto: 13 Feb 2018 16:07

Prossimo

Torna a Restauro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 2 ospiti