Prestazioni spada in C70/55Si7 dopo trattamento termico

Di tutte le tipologie, antiche e moderne occidentali ed orientali incluse le daghe ecc.

Prestazioni spada in C70/55Si7 dopo trattamento termico

Messaggiodi Damnatus ad Metalla il 06 Lug 2020 21:06

Ciao a tutti,
mi sto facendo le ossa nella realizzazione di spade.
Attualmente sto utilizzando due tipi di acciai, il C70 ed il 55Si7, cercando di capire quale dei due ha prestazioni migliori.
Vi scrivo perché vorrei pareri di esperti sulle prestazioni che le lame dovrebbero raggiungere se lavorate a regola d'arte, visto che non sono sicuro che il trattamento termico, che ho fatto io stesso, sia venuto bene.
Vi racconto la mia esperienza.

Per la sagomatura ho lavorato per asportazione con levigatrice a nastro. Dopo aver finito la lama, con spessore di 5mm vicino all'elsa e 3mm sulla punta e lunghezza di circa 85cm per la sola lama, ho "lucidato" fino a grana 220 e sono passato al trattamento termico.

Lame in C70
Per temprare uso un forno elettrico lungo 130cm.
Ho controllato che la temperatura misurata con la termocoppia sia precisa fondendo un po' di argento 995, che dovrebbe fondere a 893°, e effettivamente a 890° non fondeva, quando ho portato a 900° si è fuso, quindi non più di 10 gradi di sfallo.
Per temprare le lame in C70 ho fatto moltissimi test, partendo dalla temperatura consigliata (850°) per 30 minuti, ma ho sempre ottenuto forti decarburazione e tempre morbidissime che non prendevano.... alla fine sono riuscito ad ottenere risultati portando il forno a 900°, una volta a temperatura ho inserito la lama, e dopo 16 minuti ho tirato fuori e spento in olio di semi.
Ovviamente la lama si è inbananata, ma ho recuperato qualcosa ammorsandola tra due pezzi di legno. Quindi per il rinvenimento ho fatto 1.5 ore a 250°, tirato fuori e subito riammorsata tra due pezzi di legno. Estratta perfettamente dritta dopo 1.5 ore.
Risultato:
Dopo il trattamento la lima sembra far fatica a mangiare, però se insisto un po' mangia.
Inoltre se con una mano impugno il manico, con l'altra la punta e fletto la lama fino a diciamo 70°, la lama rimane leggermente piegata (molto leggermente, però un filo si piega).
E' giusto o non dovrebbe piegarsi per niente?
Ho provato inoltre a dargli delle botte taglio contro taglio con una cazzuola, e, per quello che ho potuto capire, la cazzuola mi sembra leggermente più dura.
Sono le prestazioni giuste per questo acciaio o sta "under-performando"?

Lame in 55Si7
Qui per ottenere una tempra ho dovuto portare il forno a 930° invece che i 900 del C70 per 16 minti, e poi spento in olio di semi, quindi ammorsato tra due pezzi di legno, quindi rinvenuto a 350° per 1.5 ore e riammorsata per un altra 1.5 ore, con risultato di una lama dritta dopo averla liberata.
Inizialmente avevo rinvenuto a 250°, ma poi rileggendo bene la scheda tecnica degli acciai al silicio mi sono reso conto di aver sbagliato, e ho ripetuto tutta la tempra dall'inizio.
Risultato:
Il risultato finale sembra leggermente inferiore al C70.
Per quanto riguarda la elasticità, le lame iniziano a rimanere piegate dopo una flessione di una 60ina si gradi, e anche la durezza sembra leggermente inferiore a quella del C70.
Per la durezza ok (anche se in teoria dovremmo essere intorno ai 55HRC per entrambi gli acciai), però per la elasticità mi aspettavo meglio del C70.

Qualcuno che ha esperienza con questi acciai e con lame così lunghe saprebbe darmi il suo parere?
Sarei super felice di ricevere un parere da un esperto!

Grazie e buona forgiatura a tutti!
Damnatus ad Metalla
Attività
Attività
 
Messaggi: 5
Iscritto: 08 Apr 2019 18:57

Re: Prestazioni spada in C70/55Si7 dopo trattamento termico

Messaggiodi Elia Stefano il 09 Lug 2020 11:54

Secondo me dovresti dirci che tipo di spada stai temprando, la tempra di uno stocco sarà necessariamente diversa da una spada del XIII secolo, Poi, verrà utilizzata per contatto pieno o solo per parata o qualche volta in rievocazione?
Comunque non sono un esperto e non ho esperienza con quegli acciai, io avevo provato a forgiare una spada stile San maurizio di Torino con del 5160(che va anche bene) ma non ho ancora provato a temprarla(non so se avrò mai tempo e voglia di buttarci 20 euro di carbone).
Avatar utente
Elia Stefano
Attività
Attività
 
Messaggi: 383
Iscritto: 21 Dic 2016 22:38
Località: Sanremo(IM)

Re: Prestazioni spada in C70/55Si7 dopo trattamento termico

Messaggiodi Damnatus ad Metalla il 09 Lug 2020 20:31

Ciao e grazie per la risposta!
Le 6 spade a cui sto lavorando sono:

4 spade vichinghe
- lunghezza lama 85cm
- larghezza lama da 5cm a 3cm
- spessore lama da 5mm a 3mm
- scanalatura per tutta la lunghezza della lama

2 spade bastarde
- lunghezza lama 93cm
- larghezza lama da 5cm a 2cm
- spessore lama da 6mm a 3mm
- sezione a diamante

Le spade dovranno essere usate ed anche pesantemente, quindi non solo da esposizione.

Il 5160 sarebbe il top solo che non riesco a trovare nessun venditore che ne abbia, quindi ho ripiegato su C70 e 55si7, che dovrebbero essere cmq validi per lame lunghe.

Sì ti capisco.... Temprare lame così lunghe senza forno è una pena.... Prima del forno, da buon abruzzese, ho improvvisato delle tempre nelle canaline per cuocere gli arrosticini, con risultati molto opinabili meaculpa
Damnatus ad Metalla
Attività
Attività
 
Messaggi: 5
Iscritto: 08 Apr 2019 18:57

Re: Prestazioni spada in C70/55Si7 dopo trattamento termico

Messaggiodi rol51 il 09 Lug 2020 21:10

Anche se non sono un grande esperto di spade, mi sono fermato solo a 45 cm di lame, so di certo che per lame lunghe
si usano acciai al carbonio tipo 5160 oppure 1095 per ottenere durezza e elasticità.
Usando questi acciai con i dovuti crismi di tempra e rinvenimento adeguato non dovresti avere problemi.
rol51
Attività
Attività
 
Messaggi: 252
Iscritto: 15 Ott 2017 20:24
Località: Alghero ss

Re: Prestazioni spada in C70/55Si7 dopo trattamento termico

Messaggiodi Elia Stefano il 10 Lug 2020 14:41

Provo a dirti la mia:
Il risultato ottenuto con il c70 per quel tipo di spade dovrebbe andare bene, se si utilizzano in combattimento meglio stare cauti, una spada che si spezza è molto pericolosa e non vale la pena di farsi male, al limite se risulta un po' tenera la limi qualche volta in più, tanto il filo lo devi tenere per legge >= a 2mm se non sbaglio.
Il 55Si7 dovrebbe essere ottimo per le spade di qualsiasi tipo, ha un'elevata flessibilità e resistenza allo snervamento, secondo me tenendolo 16 minuti e ripetendo la tempra a 930 gradi l'hai un po' rovinato. 32 minuti a 930 gradi dovresti farlo in atmosfera controllata.
E' un acciaio che dovrebbe cristallizzare completamente a 870 gradi, non alzare troppo la temperatura oltre questa soglia perchè tanto secondo me ciò che guadagni in austenite lo perdi in strato decarburato. Il rinvenimento prova ancora a 250 gradi poi se ti sembra ancora troppo morbida fallo a 200, comunque è un acciaio da molla, dopo il rinvenimento non ha più di 50 HRC, ma per una spada va bene, 55 HRC sono già valori che si possono proporre per i coltelli.
Avatar utente
Elia Stefano
Attività
Attività
 
Messaggi: 383
Iscritto: 21 Dic 2016 22:38
Località: Sanremo(IM)


Torna a Spade

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti