Coltelli OTF (Apertura frontale)

Quesiti, proposte, tutto quello che ti viene in mente
Spazio MaxPax

Re: Coltelli OTF (Apertura frontale)

Messaggiodi Paolo Zanoni il 20 Feb 2021 17:48

Master of defense ha scritto:https://youtu.be/xE9TeOFYEjg


Non comprendo, è un video di prove (suppongo americano) da cui si comprende che non è un gran coltello da utilizzare. Ha sicuramente una meccanica di uscita lama "accattivante" ma il reale utilizzo qual'è?
Come ogni tipo di arma può essere detenuta, basta averne il titolo e rispettare le relative normative.
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 3318
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: Coltelli OTF (Apertura frontale)

Messaggiodi gianfederico il 21 Feb 2021 13:02

Calma, prima di dire "che fesserie" nei confronti di un partecipante al forum ragioniamo un attimo e vediamo di fare chiarezza visto che nessuno di noi ha la scienza infusa e la materia è estremamente farraginosa e articolata.
Per riuscire a capirci qualcosa dobbiamo partire dalla situazione preesistente alla legge 110/75:
-L'articolo 48 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza prescriveva al comma secondo che "senza giustificato motivo non possono portarsi fuori dalla propria abitazione strumenti da punta o da taglio atti ad offendere".
- L'articolo 45 del Regolamento del Testo Unico di PS individuava come armi "gli strumenti da punta e da taglio la cui destinazione naturale è l'offesa alla persona come pugnali, stiletti e simili"
- il successivo articolo 80 elencava a titolo esemplificativo gli strumenti da punta e da taglio che non si potevano portare senza giustificato motivo (coltelli e forbici con lama eccedente i quattro centimetri, scuri, roncole, ronchetti etc.). Lo stesso articolo elencava puntigliosamente alcuni tipi di coltello che, per le modeste dimensioni, potevano essere portati senza giustificato motivo in ogni circostanza.
Tutto sommato la disciplina era restrittiva ma chiara.
Con l'avvento della legge 110/75 è stata eliminata la categoria dei coltelli di libero porto; attualmente pertanto ogni tipo di coltello (ripeto coltello) può essere portato solo per giustificato motivo.
E veniamo ora ai coltelli a scatto o mollette; ove si tratti appunto di coltelli la cosa dovrebbe esser chiara, se vi è giustificato motivo dovrebbero potersi portare, altrimenti nisba. Ma qui ci mette lo zampino la giurisprudenza che ha sempre individuato i coltelli a scatto come pugnali indipendentemente avessero uno o due tagli.
Esiste, è vero, una recentissima sentenza di Cassazione che fa appunto questa differenza, dichiarando arma i soli coltelli a scatto a doppio taglio, però una rondine non fa primavera e la Cassazione è spesso solita a tornare in contrario avviso, per cui se vi pescano con una molletta (ad un solo filo) vi può andar bene con assoluzione in primo grado oppure in gradi successivi (programmate comunque 10/20 mila euro di spese legali) ma vi può anche andar male con condanna ed accessori.
Per quanto poi riguarda l'importazione andiamoci cauti, perchè se fosse considerata arma sarebbe anche da aggiungere il reato dell'importazione senza licenza prefettizia (mi pare).
Infine a completezza per quanto riguarda il porto d'armi, ricordo che il permesso di caccia autorizza il porto di strumenti da punta o taglio di ausilio all'attività venatoria (e pertanto durante l'esercizio della stessa) e che l'unico permesso di porto di arma bianca è quello, ormai desueto, di basatone animato per difesa personale.
Alla normativa dei pugnali soggiacciono ovviamente anche le baionette (e meno male che fino a poco tempo fa erano considerate armi da guerra).
Da ultimo, ma non ultimo, un parere da appassionato, i coltelli ad apertura frontale lasciateli dove sono perchè non ne ho mai visto uno solido - meccanicamente dovrebbe aver un manico spropositato per realizzare una tenuta decente.
gianfederico
Attività
Attività
 
Messaggi: 200
Iscritto: 12 Ago 2009 14:21

Re: Coltelli OTF (Apertura frontale)

Messaggiodi Paolo Zanoni il 22 Feb 2021 16:46

gianfederico ha scritto:Calma, prima di dire "che fesserie" nei confronti di un partecipante al forum ragioniamo un attimo e vediamo di fare chiarezza visto che nessuno di noi ha la scienza infusa e la materia è estremamente farraginosa e articolata.
Per riuscire a capirci qualcosa dobbiamo partire dalla situazione preesistente alla legge 110/75:
-L'articolo 48 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza prescriveva al comma secondo che "senza giustificato motivo non possono portarsi fuori dalla propria abitazione strumenti da punta o da taglio atti ad offendere".
- L'articolo 45 del Regolamento del Testo Unico di PS individuava come armi "gli strumenti da punta e da taglio la cui destinazione naturale è l'offesa alla persona come pugnali, stiletti e simili"
- il successivo articolo 80 elencava a titolo esemplificativo gli strumenti da punta e da taglio che non si potevano portare senza giustificato motivo (coltelli e forbici con lama eccedente i quattro centimetri, scuri, roncole, ronchetti etc.). Lo stesso articolo elencava puntigliosamente alcuni tipi di coltello che, per le modeste dimensioni, potevano essere portati senza giustificato motivo in ogni circostanza.
Tutto sommato la disciplina era restrittiva ma chiara.
Con l'avvento della legge 110/75 è stata eliminata la categoria dei coltelli di libero porto; attualmente pertanto ogni tipo di coltello (ripeto coltello) può essere portato solo per giustificato motivo.
E veniamo ora ai coltelli a scatto o mollette; ove si tratti appunto di coltelli la cosa dovrebbe esser chiara, se vi è giustificato motivo dovrebbero potersi portare, altrimenti nisba. Ma qui ci mette lo zampino la giurisprudenza che ha sempre individuato i coltelli a scatto come pugnali indipendentemente avessero uno o due tagli.
Esiste, è vero, una recentissima sentenza di Cassazione che fa appunto questa differenza, dichiarando arma i soli coltelli a scatto a doppio taglio, però una rondine non fa primavera e la Cassazione è spesso solita a tornare in contrario avviso, per cui se vi pescano con una molletta (ad un solo filo) vi può andar bene con assoluzione in primo grado oppure in gradi successivi (programmate comunque 10/20 mila euro di spese legali) ma vi può anche andar male con condanna ed accessori.
Per quanto poi riguarda l'importazione andiamoci cauti, perchè se fosse considerata arma sarebbe anche da aggiungere il reato dell'importazione senza licenza prefettizia (mi pare).

Infine a completezza per quanto riguarda il porto d'armi, ricordo che il permesso di caccia autorizza il porto di strumenti da punta o taglio di ausilio all'attività venatoria (e pertanto durante l'esercizio della stessa) e che l'unico permesso di porto di arma bianca è quello, ormai desueto, di basatone animato per difesa personale.
Alla normativa dei pugnali soggiacciono ovviamente anche le baionette (e meno male che fino a poco tempo fa erano considerate armi da guerra).
Da ultimo, ma non ultimo, un parere da appassionato, i coltelli ad apertura frontale lasciateli dove sono perchè non ne ho mai visto uno solido - meccanicamente dovrebbe aver un manico spropositato per realizzare una tenuta decente.


Concordo con te. Mi permetto solo di dire che un collezionista, di coltelli di tipo industriale, potrebbe detenere anche un coltello ad uscita frontale.
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 3318
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: Coltelli OTF (Apertura frontale)

Messaggiodi gianfederico il 22 Feb 2021 17:24

Se è per quello, a parte un coltello a gravità, un paio di quelli ad uscita frontale li ho anch'io, ma non mi verrebbe mai in mente di lavorarci.
gianfederico
Attività
Attività
 
Messaggi: 200
Iscritto: 12 Ago 2009 14:21

Re: Coltelli OTF (Apertura frontale)

Messaggiodi Shirojiro il 24 Feb 2021 09:59

Un esempio ... italiano !!! In Italia ora per trasportare max 6 katana occorrono permessi della Questura con richiesta e risposta con bollo da 16 euro e se esponi in altra provincia altrettanto anche li. Acquistare e solo detenere un'arma bianca occorre certificato medico (detto da Distretto Carabinieri) . Per altro distretto Carabinieri occorre porto d'arma uso sportivo. Anche se qualche informazione non è esatta sarebbe meglio non crearsi problemi.
Comunque pugnali (doppia lama) e coltelli facilmente occultabili (quali a scatto, farfalla, molla ecc) sono considerati illegali.
Avatar utente
Shirojiro
Attività
Attività
 
Messaggi: 12006
Iscritto: 16 Giu 2009 10:09
Località: Baricella (Bo)

Re: Coltelli OTF (Apertura frontale)

Messaggiodi Paolo Zanoni il 25 Feb 2021 16:50

Gianfranco non ti crucciare, non penso sia il caso di dare peso alle considerazioni di chi si iscrive a questo forum senza nemmeno presentarsi, pubblica un paio di coltelli in vendita e poi nulla di più
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 3318
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Precedente

Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 3 ospiti