Porto del coltello - domande a gladio123

Richieste, domande...

Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi MM il 09 Set 2016 09:21

Apro questo nuovo argomento per affrontare un annoso problema, che riguarda il porto (a volte giustificato, a volte meno giustificato) del coltello, anche piccolo.
La legge come sempre molto fumosa e interpretabile non ci aiuta e a volte si ha a che fare con delle forze dell'ordine non sempre ben informate, che per non "nopn saper nè leggere nè scrivere" sequestrano e denunciano.
Abbiamo l'onore di avere tra gli utenti del Forum un Appuntato dei Carabinieri, l'utente "gladio123", che condivide con noi la stessa passione, e al quale, se vuole rispondere (non è obbligato icon_biggrin ), chiederei di darci delle dritte, per evitare di incombere in denuncie veramente sgradite, e spesso inopportune, solo per avere in tasca, o nel porta oggetti della macchina, anche un semplice coltellino.
Come agiscono i Carabinieri in questi casi? Come è meglio approcciare l'autorità in caso che si venga fermati?
E in escursione è possibile portare un coltello nello zaino?
Grazie fin d'ora, sarebbe davvero interessante sentire l'opinione delle autorità, anche se in via informale.
Ciao
Marco Mirri
Oggi non faccio niente! ... Anche ieri non ho fatto niente, ma non avevo finito. (Snoopy)
Avatar utente
MM
Attività
Attività
 
Messaggi: 7933
Iscritto: 05 Dic 2006 17:10
Località: Imola (BO)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Knifer il 10 Set 2016 06:40

MM ha scritto:Apro questo nuovo argomento per affrontare un annoso problema, che riguarda il porto (a volte giustificato, a volte meno giustificato) del coltello, anche piccolo.
La legge come sempre molto fumosa e interpretabile non ci aiuta e a volte si ha a che fare con delle forze dell'ordine non sempre ben informate, che per non "nopn saper nè leggere nè scrivere" sequestrano e denunciano.
Abbiamo l'onore di avere tra gli utenti del Forum un Appuntato dei Carabinieri, l'utente "gladio123", che condivide con noi la stessa passione, e al quale, se vuole rispondere (non è obbligato icon_biggrin ), chiederei di darci delle dritte, per evitare di incombere in denuncie veramente sgradite, e spesso inopportune, solo per avere in tasca, o nel porta oggetti della macchina, anche un semplice coltellino.
Come agiscono i Carabinieri in questi casi? Come è meglio approcciare l'autorità in caso che si venga fermati?
E in escursione è possibile portare un coltello nello zaino?
Grazie fin d'ora, sarebbe davvero interessante sentire l'opinione delle autorità, anche se in via informale.

Mi accodo all'appello di Marco ed aggiungo anche che sarebbe utile capire quanto il tipo di coltello influisca sul giustificato motivo. Ad esempio un coltello fisso di grosse dimensioni o un pieghevole con blocco della lama devono o non devono esse portati con un più specifico "giustificato motivo" , rispetto magari ad un coltellino a frizione di piccole dimensioni e senza blocco della lama, da tenere in tasca in maniera più generalizzata? :hello:
Avatar utente
Knifer
Attività
Attività
 
Messaggi: 8016
Iscritto: 21 Ago 2007 19:12
Località: Sorbolo - PR

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Paolo Zanoni il 11 Set 2016 11:09

Se vi basta l opinione di un ex poliziotto della stradale di Brescia posso darvi la mia. rk01_050
Già indicando "porto" diciamo tutto e niente allo stesso tempo. Posso portare una lama in una fondina a rapida estrazione oppure nello zainetto sulla schiena. In auto sul sedile del passeggero o nel baule. Capite che in tutti i casi portiamo una lama ma ben diversa è l accessibilità ad essa è quindi la eventuale utilizzo.
Poi tutto cambia anche in merito a dove sto portando la lama, allo stadio per la partita, nei boschi durante una battuta di caccia al cinghiali.
Cambia anche in merito a chi è il portatore, se è il parroco del paese oppure un plurupregiudicato per reati di violenza oppure un extracomunitario che grida halla hakbar :wowo!!:
Non sto a specificare anche le tipologie e dimensioni della lama che a mio avviso sono di secondaria importanza infatti ho assistito ad un accoltellamento effettuato con il coperchio della scatoletta del tonno. smash
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 2657
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Paolo Zanoni il 11 Set 2016 11:20

La legge è volutamente "fumosa" per permettere alle forze dell'ordine e seguente mente alla magistratura di operare. In caso veniate fermati è sempre buona cosa avvisare la agente che siete in possesso di un arma, che la trasportate o portate (sono due cose diverse), il motivo è le eventuali autorizzazione. Mi è capitato di fermare un brutto ceffo che mi ha immediatamente avvisato di essere armato, di portare una pistola in fondina sottobraccio e di essere autorizzato. Effettuato il controllo è stato immediatamente lasciato circolare.
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 2657
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi mornando il 11 Set 2016 20:10

Paolo Zanoni ha scritto:Se vi basta l opinione di un ex poliziotto della stradale di Brescia posso darvi la mia. rk01_050
Già indicando "porto" diciamo tutto e niente allo stesso tempo. Posso portare una lama in una fondina a rapida estrazione oppure nello zainetto sulla schiena. In auto sul sedile del passeggero o nel baule. Capite che in tutti i casi portiamo una lama ma ben diversa è l accessibilità ad essa è quindi la eventuale utilizzo.
Poi tutto cambia anche in merito a dove sto portando la lama, allo stadio per la partita, nei boschi durante una battuta di caccia al cinghiali.
Cambia anche in merito a chi è il portatore, se è il parroco del paese oppure un plurupregiudicato per reati di violenza oppure un extracomunitario che grida halla hakbar :wowo!!:
Non sto a specificare anche le tipologie e dimensioni della lama che a mio avviso sono di secondaria importanza infatti ho assistito ad un accoltellamento effettuato con il coperchio della scatoletta del tonno. smash

Ritengo queste affermazioni assolutamente sbagliate da non tenere in considerazione. Diciamo che sono anch'io nel ramo e, appena mi è possibile, cercherò di spiegare porto e trasporto, giustificato motivo, luoghi pubblici.
Antonio
mornando
Attività
Attività
 
Messaggi: 77
Iscritto: 20 Gen 2014 15:14
Località: Bagnasco (CN)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi mornando il 11 Set 2016 20:17

[quote="Paolo Zanoni"]La legge è volutamente "fumosa" per permettere alle forze dell'ordine e seguente mente alla magistratura di operare. In caso veniate fermati è sempre buona cosa avvisare la agente che siete in possesso di un arma, che la trasportate o portate (sono due cose diverse

Il legislatore può avere (ha) lacune, ma che lascia la legge "fumosa" di proposito....per permettere alle ff.oo. e magistrati di operare :wowo!!:

Anarchia?? Magistrati e forze dell'ordine?? :wowo!!:
Antonio
mornando
Attività
Attività
 
Messaggi: 77
Iscritto: 20 Gen 2014 15:14
Località: Bagnasco (CN)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Paolo Zanoni il 11 Set 2016 20:44

A questo punto attendo con interesse di essere corretto con dovizia di particolari e chiari riferimenti normativi.
Purtroppo io ho conosciuto solo la parte pratica.
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 2657
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi MM il 11 Set 2016 20:50

A me interessano delucidazioni dalle forze dell'ordine, se qui ce ne sono e possono esprimersi, per casi precisi; ne riporto uno.
Posso portare un coltello a lama fissa, nel suo fodero posizionato nel baule della macchina durante il trasferimento verso un'escursione, negli appennini ad esempio, poi parcheggiata la macchina e partito per il sentiero posso tenerlo in cintura per essere usato per qualsiasi compito, che può essere: fare legna, cucinare, o alla peggio difendersi da un cane?
È un esempio, ma può essere calzante.
Grazie a chi vuole rispondere, ma si qualifichi per cortesia (non interessano i "sentito dire" o "mi ha detto mio cugino"), ed auspichiamo la massima buona fede.
Ciao
Marco Mirri
Oggi non faccio niente! ... Anche ieri non ho fatto niente, ma non avevo finito. (Snoopy)
Avatar utente
MM
Attività
Attività
 
Messaggi: 7933
Iscritto: 05 Dic 2006 17:10
Località: Imola (BO)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi mornando il 11 Set 2016 21:49

Indubbiamente corretto.
Hai trasportato (non portato) nel fodero/custodia, e dentro il baule dell'auto.
Solo sul campo (luogo dell'escursione dove dovrai usarlo) lo stai portando e c'è l'hai disponibile per l'uso immediato (bosco, montagna, funghi, pesca, etc.)
Ovvio non puoi entrare allo stadio, al bar o altri luoghi pubblici.
Come potresti giustificare il porto?
Mentre potresti, per certi versi, giustificare il trasporto.
Antonio
mornando
Attività
Attività
 
Messaggi: 77
Iscritto: 20 Gen 2014 15:14
Località: Bagnasco (CN)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi mornando il 11 Set 2016 21:58

Esempio:
Una roncola o un'ascia, posso trasportarla fino al luogo dove la userò. Nel bosco a fare legna, davanti a casa per preparare il camino, il barbecue.
Come potrei giustificare il porto nel parcheggio del centro commerciale, nella piazza della chiesa...etc.
Antonio
mornando
Attività
Attività
 
Messaggi: 77
Iscritto: 20 Gen 2014 15:14
Località: Bagnasco (CN)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Knifer il 12 Set 2016 06:35

mornando ha scritto:Esempio:
Una roncola o un'ascia, posso trasportarla fino al luogo dove la userò. Nel bosco a fare legna, davanti a casa per preparare il camino, il barbecue.
Come potrei giustificare il porto nel parcheggio del centro commerciale, nella piazza della chiesa...etc.

Per esempio che sono uscito di casa e prima di andare nel bosco sono passato al centro commerciale a comperare le vivande per la giornata. Chiaro che il coltello è rimasto in macchina nel baule, capisco che entrare al supermercato con un coltello non sia assolutamente da fare. :hello:
Avatar utente
Knifer
Attività
Attività
 
Messaggi: 8016
Iscritto: 21 Ago 2007 19:12
Località: Sorbolo - PR

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi mornando il 12 Set 2016 11:15

Altro esempio di trasporto (non porto) corretto.
Potrei (Polizia Giudiziaria), se sono zelante, chiederti da dove arrivi e dove sei diretto? Il supermercato è di strada? Cioè approfondisco l'accertamento, per senso di servizio, ma non perché sei antipatico o hai la macchina gialla.
Spero di essere stato chiaro. Se volete chiedete pure, per quanto sono le mie possibilità, sono assolutamente disponibile.
Antonio
mornando
Attività
Attività
 
Messaggi: 77
Iscritto: 20 Gen 2014 15:14
Località: Bagnasco (CN)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Paolo Zanoni il 12 Set 2016 11:58

Antonio, a questo punto non capisco perchè hai prima affermato che quanto ho scritto è sbagliato e non da tener presente, visto che ho esplicitamente affermato quanto in seguito anche tu confermato.
Hai giustamente specificato e spiegato la differenza tra PORTO e TRASPORTO, che io non ho spiegato ma ho solo indicato "virgolettando" che il termine PORTO viene comunemente ed impropriamente utilizzato nel gergo comune.
Ti prego correggimi, non mi vergogno a dire che ho svolto servizio nella Polizia di Stato solo 10 anni iniziando come servizio militare nel 1992 ed ho svolto per lo più servizio alla stradale e che sono ormai 13 anni che mi sono licenziato e che quindi le mie affermazioni sono dovute ad una conoscenza pratica e datata. Non ho mai svolto servizi di Polizia Giudiziaria specifici se non quelli incombenti ai servizi di vigilanza ferroviaria ( ho svolto due anni di servizio presso la Polizia Ferroviaria di Brescia).
Ultima modifica di Paolo Zanoni su 12 Set 2016 12:11, modificato 1 volte in totale.
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 2657
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Shoto il 12 Set 2016 12:09

Interessante scambio di opinioni. Paolo Zanoni con voce in capitolo in quanto ex PS.
Altri per sentito dire o per propria convinzione, ma senza titolo.
Una cosa che brilla è l'assenza dell'interpellato principale Gladio 123: attendiamo suo intervento chiarificatore (o quantomeno suo diniego).
Saluti
Avatar utente
Shoto
Attività
Attività
 
Messaggi: 65
Iscritto: 23 Gen 2014 17:46

Re: Porto del coltello - domande a gladio123

Messaggiodi Paolo Zanoni il 12 Set 2016 12:38

Shoto ha scritto:Interessante scambio di opinioni. Paolo Zanoni con voce in capitolo in quanto ex PS.
Altri per sentito dire o per propria convinzione, ma senza titolo.
Una cosa che brilla è l'assenza dell'interpellato principale Gladio 123: attendiamo suo intervento chiarificatore (o quantomeno suo diniego).
Saluti


Mornando sta dando delle giuste indicazioni per quanto ne sappia e capisca io. Personalmente mi rifaccio alle mie passate esperienze (non tantissime) ed al ragionamento pratico dei comuni operatori di pubblica sicurezza.
Come ho già citato in stazione a Brescia ho soccorso personalmente un "Barbone" accoltellato da un altro durante una lite. L'arma da taglio era stata il coperchio di una lattina del tonno. MAi e poi mai avrei potuto denunciare un senza tetto per il porto di una scatoletta del tonno :hahaha:
Durante i servizi di Polizia Stradale difficilmente effettuavo perquisizioni (per poterne fare una o si ha l'ordinanza di un Pubblico Ministero o si devono avere gravi e fondati sospetti di reati come il trasporto di armi o sostanze stupefacenti). Però mi è capitato sovente di controllare veicoli chiedendo cortesemente se potevano farmi vedere ciò che trasportavano, questo tipo di controllo viene effettuato se si ha sospetti di pratiche illegali. Sempre nei pressi della stazione di Brescia fermammo un veicolo, il conducente visibilmente agitato è stato controllato. Aveva precedenti penali di vario tipo quindi da questo è scattata una serie di "operazioni" di Polizia: La prima e più semplice un controllo accurato dei documenti del veicolo (Stò fesso aveva anche falsificato il tagliando assicurativo), susseguentemente abbiamo chiesto di aprire il baule e di mostrarci il contenuto, sorpresa delle sorprese aveva una borsina piena di documenti rubati tra carte di identità in bianco, passaporti e porto d'armi ed un coltello. Il passo seguente è stato informata la nostra centrale operativa che ha informato un magistrato e inviato del personale della squadra mobile. Sono a conoscenza che è seguita una perquisizione domiciliare che ha permesso il ritrovamento di altri documenti, timbri e aggeggi vari per la falsificazione di documenti (il tizio riusciva a falsificare anche il timbro del gancio traino sulle carte di circolazione :hahaha: ) ed un paio di pistole con silenziatore e matricola abrasa. Durante il processo del coltello non si è fatta nemmeno menzione (nessuno di noi ha volutamente considerato che il trasporto di una lama nel baule potesse essere fonte di reato), per il resto è imputato per ricettazione dei documenti rubati, per il possesso delle armi si è difeso dichiarando che le deteneva per difesa personale. Probabilmente quello che più gli ha fatto male sono le sanzioni del codice della strada che gli abbiamo inflitto.

Con queste due storielle volevo raccontarvi come un semplice operatore di Polizia si era comportato nelle circostanze.
Avatar utente
Paolo Zanoni
Attività
Attività
 
Messaggi: 2657
Iscritto: 07 Set 2015 16:55
Località: Nuvolento (BS)

Prossimo

Torna a Annunci vari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 0 ospiti

cron